L’European City Facility premia il Dipartimento di ingegneria industriale per un nuovo sistema di analisi energetica applicata ai campi sportivi progettato in collaborazione con il Comune di Bologna

0
139

Il team di ricerca del Dipartimento di ingegneria industriale (Din) dell’Università di Bologna, coordinato dal professor Cesare Saccani, ordinario di Impianti Industriali Meccanici, si è aggiudicato un prestigioso riconoscimento economico da parte dell’European City Facility (Eucf). La sovvenzione è stata assegnata al Din perché ha elaborato, in collaborazione con il Comune di Bologna, un nuovo sistema di analisi energetica applicata ai campi sportivi. La recente crisi dovuta alla guerra in Ucraina, ha fatto salire i costi energetici e in particolare quelli delle strutture sportive come i campi di calcio. Da qui la necessità di studiare buone pratiche e, attraverso la ricerca, tecnologie innovative per risparmiare energia in strutture particolarmente energivore. Questo ha richiesto una sforzo e una collaborazione tra il settore Sport, guidato dall’assessora Roberta Li Calzi e dal direttore Paolo Ricci. Una sinergia che ha premiato con un’assegnazione di fondi europei per la ricerca e l’innovazione nelle analisi energetiche dei campi sportivi. Il team, oltre che dal coordinatore professor Cesare Saccani, ha visto l’indispensabile e preziosa collaborazione dei professori Marco Pellegrino e Alessandro Guzzini.

La European City Facility (Eucf), strumento europeo per le città, mira a sostenere la transizione energetica delle città e, a tal fine, offre risorse finanziarie ai comuni e agli enti locali per sviluppare proposte di progetti di investimento (Investment Concepts) relative all’attuazione delle azioni individuate nei rispettivi piani d’azione per il clima e l’energia. L’obiettivo ultimo dell’Eucf, come la sovvenzione vinta dal Din con la municipalità bolognese, è quello di costituire una riserva sostanziale di progetti di investimento nel settore dell’energia sostenibile in tutti i comuni europei. I progetti sono stati valutati dall’Eucf sulla base di cinque criteri: dimensione dell’investimento, risparmi energetici, struttura della governance, coinvolgimento delle parti interessate, allineamento con gli obiettivi Eucf.

La collaborazione tra il Comune di Bologna e il Dipartimento di ingegneria industriale dell’Alma Mater Studiorum, si è rivelata ancora una volta vincente nella capacità di fare squadra e raggiungere dei risultati concreti.