Nidi, la Giunta approva le nuove tariffe per i servizi comunali e l’abbattimento delle rette per i posti privati calmierati

0
29

La Giunta comunale ha approvato nella seduta odierna le nuove tariffe dei nidi comunali e l’abbattimento delle rette per i bambini che frequentano i nidi privati convenzionati. I provvedimenti della Giunta arrivano all’indomani dell’approvazione in Consiglio comunale della delibera che modifica la disciplina generale del sistema tariffario dei servizi educativi per la prima infanzia.

Gli sconti sono possibili grazie allo stanziamento di 500 mila euro che il Comune di Bologna ha aggiunto ai 2,3 milioni di euro di risorse trasferiti dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito della misura “Al nido con la Regione”. A beneficiare degli sconti sarà l’85% delle famiglie con figli iscritti ai nidi comunali.

La tariffa minima di 40 euro, prima applicata alle famiglie con ISEE fino a 3.000 euro, viene estesa fino ai 10.000 euro ISEE. Nella fascia da 0 a 10.000 euro di ISEE si registra la percentuale di sconto maggiore: per le famiglie da 9.500 a 10 mila euro di ISEE si passa da 121 a 40 euro mensili (-67%). L’abbattimento medio della retta è di quasi 400 euro l’anno (RPT CORR. “400 l’anno”).

Per le famiglie il cui ISEE è compreso tra 10 e 20 mila euro lo sconto medio mensile sarà di 100 euro. Tra i 20 e 26 mila euro di ISEE lo sconto medio mensile è di 110 euro. Tra i 26 e 30 mila euro lo sconto medio è di 76 euro. Tra i 30 e 35 mila euro di ISEE lo sconto medio è di 64 euro. Nessuno sconto sopra i 35 mila euro di ISEE – lo stesso limite del sistema tariffario vigente – o per chi non presenta l’ISEE: entrambi hanno la tariffa massima a 575 euro mensili.

Il nuovo sistema tariffario per i nidi comunali e di sconti per i posti privati convenzionati a canone calmierato, salvo conferma per gli anni scolastici successivi a seguito dei provvedimenti regionali, si applica dall’anno scolastico 2019/2020, cioè quello in corso. Lo sconto sarà riconosciuto d’ufficio nel calcolo dei bollettini per le famiglie iscritte ai nidi comunali, negli altri casi sarà definita la modalità con i nidi privati convenzionati ai quali sarà presentato il sistema di sconti. A tutte le famiglie arriverà una comunicazione con i dettagli del provvedimento.

Maggiori sconti sulle rette anche per le famiglie che frequentano i nidi privati convenzionati. Lo sconto mensile per calmierare le tariffe passano da 440 a 631 euro per le famiglie con ISEE da 0 a 12 mila euro, da 320 a 567 euro per ISEE da 12 a 20 mila euro, da 200 a 457 euro per ISEE da 20 a 26 mila euro, da 200 a 257 euro per ISEE da 26 a 30 mila euro, da 100 a 154 euro per ISEE da 30 a 35 mila euro. E si applicherà sempre in relazione all’ISEE anche a chi oggi occupa un posto un posto che non è soggetto a calmieramento.

Abbattimenti delle rette anche per le famiglie i cui bambini frequentano i Piccoli gruppi educativi (PGE) e Sezioni primavera, su posti convenzionati. Il contributo mensile per i PGE varia da 336 a 551 euro in base all’ISEE, quello per le Sezioni primavera da 90 a 334 euro, sempre in base all’ISEE.

La tabella delle tariffe è disponibile sulla pagina dedicata di Iperbole.