Rinnovo delle alberature su viale Carducci: entro inizio marzo la messa a dimora di 43 nuovi alberi più adatti al contesto urbano

0
184

Da domenica 24 febbraio per una settimana circa, è previsto un ulteriore intervento di rinnovo delle alberature nel filare spartitraffico al centro di viale Carducci. Nelle due grandi aiuole presenti nel tratto compreso tra largo Mariele Ventre e l’incrocio con via del Piombo, dopo gli abbattimenti che si sono resi necessari per salvaguardare la pubblica incolumità alla fine dello scorso anno e a gennaio, sono al momento presenti 29 esemplari, di altezza variabile tra i 7 e i 18 metri e dal diametro compreso tra i 10 e i 45 centimetri.
Anche queste piante, però, oltre a presentare ferite al tronco e al colletto, hanno manifestato una potenziale instabilità per la presenza di attacchi di organismi fungini che portano spesso alla perdita di fogliame all’inizio dell’estate, causando non solo un decadimento del valore paesaggistico, ma anche una inefficacia sotto il profilo ambientale: la mancata attività fotosintetica comporta una minor cattura dell’anidride carbonica e il mancato ombreggiamento non attenua gli effetti della cosiddetta “isola di calore”.
Gli alberi saranno sostituiti con 43 esemplari di Parrotia persica (specie botanica non ancora presente nel patrimonio arboreo pubblico del Comune di Bologna), proseguendo così il rinnovo dell’intero doppio filare presente in quel segmento di viale Carducci; così come già accaduto negli scorsi anni in alcuni tratti di viale Aldini e viale Panzacchi, nell’ottica di un progressivo rinnovo delle alberature lungo i viali di circonvallazione, attraverso la messa a dimora di alberi più adatti al contesto urbano e sicuramente di maggiore effetto paesaggistico. La Parrotia è una specie molto decorativa in autunno, quando il fogliame assume colorazioni rossastre, ed è in grado di catturare in maniera più efficace polveri sottili e altri inquinanti dell’aria e di garantire una maggiore efficienza nella lotta all’inquinamento.