Supporto alle imprese, il Comune investe in tecnologie innovative e analisi dei dati

0
25
70841272 - fingerprint scan provides security access with biometrics identification, person touching screen with finger in background

Il Comune di Bologna investe 300 mila euro in tecnologie innovative per sostenere le imprese del territorio. Il progetto consiste in una piattaforma interattiva che mette in rete i dati di InfoCamere, dell’Agenzia regionale per il lavoro e dell’Amministrazione comunale, per analizzarli e gestire al meglio i servizi rivolti a imprese e professionisti che operano nel territorio. Il sistema pone le basi per realizzare in futuro un vero e proprio fascicolo elettronico dedicato a ogni impresa del territorio.

L’obiettivo della piattaforma interattiva è valutare in maniera tempestiva l’evoluzione economica e l’impatto che hanno eventi particolari, primo tra tutti la pandemia da Covid-19, per poter poi dare risposte adeguate alle imprese bolognesi nel minor tempo possibile.

Grazie a questo sistema interattivo è possibile verificare la distribuzione territoriale di aperture e chiusure delle imprese bolognesi e classificarle secondo le diverse tipologie, per esempio quelle giovanili o femminili. La fotografia del tessuto imprenditoriale scattata dal sistema sarà una fonte preziosa di informazioni per poter predisporre i bandi e indirizzare gli interventi dell’azione amministrativa.

Ad alimentare il quadro ci saranno anche le informazioni provenienti dall’Agenzia regionale per il lavoro sulle richieste e le concessioni di cassa integrazione, suddivise per tipologia di impresa, questo aiuterà a pianificare interventi coordinati di sostegno.

Il nome del progetto – realizzato da Municipia, società del Gruppo Engineering – è “Sistema della conoscenza delle imprese” e funziona grazie a strumenti informatici per l’analisi dei dati che saranno aggiornati mensilmente.