Tassa sui rifuti, la Giunta propone al Consiglio Comunale alcune modifiche al regolamento

0
128

Nuove agevolazioni per il pagamento della Tari. La giunta guidata dal sindaco Virginio Merola ha licenziato una delibera che modifica il Regolamento della Tassa sui rifiuti e viene ora proposta al voto del Consiglio Comunale.
Le modifiche al regolamento sono state concepite per sostenere in particolari gli interventi di innovazione nell’abitare e i processi di rigenerazione urbana dei capannoni dismessi per agevolare l’utilizzo transitorio.

Entrando maggiormente nei dettagli si tratta di escludere dalla tassazione le parti comuni destinate agli spazi di uso collettivo negli insediamenti che hanno le caratteristiche di abitare condiviso e solidale, ovvero i co-housing. Questa misura intende valorizzare la particolare funzione sociale di questi spazi.

Per i capannoni dismessi che sono coinvolti in processi di rigenerazione urbana e oggetto di convenzione ai sensi della legge regionale, utilizzati a fini non commerciali, viene introdotta un’agevolazione particolarmente significativa con l’obiettivo di stimolare l’utilizzo temporaneo di questi grandi contenitori: fino a 2000 metri quadri la Tassa sui rifiuti sarà dovuta, per tutta la metratura eccedente lo sconto sulla tassa sarà del 90%. Un’altra modifica riguarda sempre questa tipologia di capannoni e il loro uso temporaneo, se inferiore a 183 giorni l’anno, per cui sarà applicata la Tassa rifiuti temporanea e la tariffa sarà individuata sulla base del tipo di uso temporaneo realizzato.

“A Bologna abbiamo un’idea precisa , i conti tornano se la città si sviluppa e per far questo scegliamo anche di ridurre le tasse – spiega l’assessore al Bilancio Davide Conte – queste modifiche del regolamento TARI hanno una natura pro attiva e di sostegno allo sviluppo delle relazioni sociali”.