ARCHIVIO APERTO – Al Raum ospite Gianni Castagnoli

0
252

In occasione della XI edizione di Archivio Aperto, all’interno di un focus sul cinema alle 21.00 Xing e Home Movies/Archivio Aperto presentano a Raum La nott’e’l giorno (1976), un film dell’artista e film-maker Gianni Castagnoli che ha visto il coinvolgimento di altri protagonisti dell’avanguardia in Italia, tra cui Patrizia Vicinelli e Alvin Curran. (Proiezione dell’edizione di Home Movies in 16mm da originale Super 8 e banda magnetica 1/4”). La nott’e’l giorno di Gianni Castagnoli, capolavoro del cinema indipendente degli anni ’70, è il frutto di un montaggio ritmico e ossessivo di riprese girate tra il 1973 e il 1976 in diversi ambienti, città, situazioni e condizioni di luce estremamente differenti: tra il giorno e la notte. Nel ritmo visionario e rapido delle immagini, che ricorda a tratti il cinema di Jonas Mekas e Stan Brakhage, contraddistinto da improvvisi rallentamenti, un’ossessione per il dettaglio ma anche l’insistenza del campo lungo, si condensano la vita e le esperienze intime del cineasta, della sua compagna, la poetessa Patrizia Vicinelli, protagonista del film insieme a lui e agli artisti e amici incontrati attraverso un lungo viaggio. Partiti dalla loro città, Bologna, attraversano i continenti, dall’Europa all’America, fino all’Africa. Lo spazio e il tempo si fondono in uno sguardo che sfugge i contorni, lambisce i bordi delle finestre e passa attraverso vetri deformanti in un gioco di cornici che si aprono e chiudono in continuazione. La musica composta per il film da Alvin Curran entra in simbiosi con questi ritmi, esalta l’intimità di un diario che diviene universale come trascrizione lirica di sensazioni, tensioni e caos. La nott’e’l giorno rimane sospeso tra la bellezza sorprendente del quotidiano, la potenza della luce e il richiamo della notte con le sue ombre, e dopo oltre quarant’anni si rivela un’imprescindibile testimonianza artistica, umana e storica di un’epoca di utopie e distruzioni.
La nott’e’l giorno di Gianni Castagnoli
Super 8, sonoro, Italia 1976
musica Alvin Curran
proiezione dell’edizione di Home Movies in 16mm col, son. ottico da originale Super 8 e banda magnetica 1/4”
nota su restauro ed edizione: Dopo il ritrovamento delle due bobine del montaggio originale su invertibile colore, e del master audio su banda magnetica 1/4”, si è proceduto alla preparazione, la pulizia manuale e la scansione a 2K del film e alla lettura e sincronizzazione del nastro audio. La rimediazione in 16mm ci permette oggi di rivedere proiettato in pellicola un capolavoro dimenticato del cinema sperimentale