B-eat MUSIC – PURR PRESS: ROUGH ENOUGH “Molto poco zen” e ANDREA RUGGIERO “Casilino Moonlight Orchestra”

0
146
 Ecco gli ultimi dischi della Purr Press, si tratta di due dischi davvero particolari:
– uno rock/punk dedicato al bisogno di riappropriarsi di un reale senso civico;
– uno invece elegantissimo; per Ruggiero raccontare i mille volti di Tor Pignattare è solo un modo per parlare della complessità dell’animo umano.
ROUGH ENOUGH  “Molto poco zen” (uscito il 18 gennaio)
Frutto di un intenso percorso di crescita personale, raccoglie e sviluppa, in chiave punk, suoni sporchi, ritmiche viscerali e testi provocatori.

“Molto poco zen” è la risposta a piccole crisi personali e raccoglie pensieri in bilico tra la metariflessione, la paura della morte, l’illusione e la noia. Al centro, una sorta di”urgenza sociale”, il bisogno di ritrovare la collettività che non riesce a trovar pace e diventa rabbia mista a delusione.

Il disco è la necessità di un cambiamento in positivo, la voglia di fare nonostante la complessità degli eventi.

ANDREA RUGGIERO  “Casilino Moonlight Orchestra” (uscito il 25 gennaio)
Nella sua intensa carriera, Ruggiero ha suonato al fianco di musicisti come Motta, Giorgio Canali, Marina Rei, Riccardo Sinigallia e Micah P. Hinson. “Casilino Moonlight Orchestra” è il primo disco da solista, una costellazione di brani, di solo violino pizzicato, dedicati a Tor Pignattara, quartiere popolare di Roma e luogo dell’anima.

C’è l’est e l’ovest, la Cina, la Turchia, l’Africa e l’Arabia. Non solo. C’è il passato, il presente e il futuro dell’uomo, la nostalgia e la riflessione. La multiculturalità che caratterizza uno dei quartieri più interessanti della capitale, infatti, non rispecchia altro che la molteplicità dell’animo umano.