GENTE DI TEATRO – AL DUSE ANNA MARIA GUARNIERI E MARILU’ PRATI CON ‘ARSENICO E VECCHI MERLETTI’

0
183

È dedicato a Mario Monicelli, e liberamente ispirato alla sua prima regia teatrale del 1992, l’allestimento di ‘Arsenico e vecchi merletti’ di Joseph Kesselring, che andrà in scena al Teatro Duse di Bologna dal 21 al 23 gennaio (ore 21, domenica ore 16), nella traduzione di Masolino D’Amico, per la regia di Geppy Gleijeses.

Sul palco un’immensa signora del teatro del calibro di Anna Maria Guarnieri, attrice prevalentemente drammatica, prediletta di Zeffirelli, Missiroli e Ronconi, che “si è prestata al gioco comico con una sapienza scenica ineguagliabile” sottolinea Gleijeses.

Accanto a lei, un’altra grande interprete come Marilù Prati, già diretta da Luca Ronconi in ‘Utopia’ e primadonna con Eduardo De Filippo e Carlo Cecchi, che ricopre il ruolo inizialmente affidato a Giulia Lazzarini, colta da un malore dopo le prime repliche e quindi costretta a fermarsi.

La pièce, che vanta migliaia di repliche in tutto il mondo, debuttò a Broadway nel 1941 e rimase in scena per cinque anni. ‘Arsenico e vecchi merletti’ divenne poi un cult cinematografico, grazie al celebre film omonimo del 1944, con Cary Grant, diretto da Frank Capra. Un film, ricorda Gleijeses, che “le truppe americane adottarono come antidoto alla paura della morte nella Seconda Guerra Mondiale”. In Italia l’opera debuttò, l’anno seguente, al Teatro Quirino con la compagnia Morelli-Stoppa.

“È difficile inserire in un genere una perla rara come ‘Arsenico e vecchi merletti’ – prosegue Gleijeses – la catalogazione impossibile dell’opera oscilla per me tra la dark-comedy e il giallo-rosa”. “In Arsenico – continua il regista – i ventiquattro cadaveri che giostrano non hanno alcuna disturbante materialità, così come i personaggi, sono sì tutti caratteri, ma non hanno psicologie da approfondire, sono ‘stampelle vestite’, ‘vestiti che ballano’” in un contesto di “straniamento comico e divertimento assoluto. Ma entro questi limiti, i congegni comici, i diagrammi geometrici dei rapporti tra i personaggi, la purezza dell’intreccio, raggiungono il massimo dell’originalità, del rendimento, dell’abilità. Un congegno di alta precisione, una meccanicità che si sublima nella genialità, nell’ebbrezza di un gioco tenuto costantemente sul limite del funambolismo”.

“Nel 1992, da una delle migliaia di stanze d’albergo in cui ho soggiornato in una delle mie tante tournée, ebbi la sfacciataggine di telefonare a Mario Monicelli per proporgli la regia di Arsenico e vecchi merletti – ricorda ancora Gleijeses – mi disse subito di sì, senza esitazioni. Era la sua prima vera regia teatrale e fu l’inizio di un grande sodalizio. Lo spettacolo fu uno straordinario successo e a Mario voglio dedicare questa nostra impresa”. In quella edizione del 1992, Gleijeses interpretava Mortimer, il ruolo che fu di Cary Grant. “Un’enorme responsabilità che ora passa a Leandro Amato – conclude il regista – ma non potrò mai dimenticare il divertimento e la gioia che quello spettacolo mi procurarono, e sono certo che questa compagnia darà oggi al pubblico le stesse emozioni e, perché no, anche di più”.

Verrà riproposta la scena di allora firmata da Franco Velchi, e rivista da Michele Gigi, i costumi sono ancora di Chiara Donato, le musiche di Matteo D’Amico, le luci di Luigi Ascione.

GITIESSE ARTISTI RIUNITI DIRETTA DA GEPPY GLEIJESES

ARSENICO E VECCHI MERLETTI

Anna Maria Guarnieri, Marilù Prati

di JOSEPH KESSELRING

traduzione di MASOLINO D’AMICO

con MARIA ALBERTA NAVELLO, LEANDRO AMATO, TOTÒ ONNIS, LUIGI TABITA

e con TARCISIO BRANCA, BRUNO CRUCITTI, FRANCESCO GUZZO, DANIELE BIAGINI, LORENZO VENTURINI

regia GEPPY GLEIJESES

scene FRANCO VELCHI

costumi CHIARA DONATO

musiche MATTEO D’AMICO

artigiano della luce LUIGI ASCIONE

BIGLIETTI

Intero Ridotto Mini

Platea 29 euro 26,50 euro 23,50 euro

Prima galleria e palchi 25 euro 23 euro 20,50 euro

Prima galleria e palchi con visibilità ridotta 21 euro 19 euro 18 euro

Seconda galleria 21 euro 19 euro 18 euro

BIGLIETTERIA

Teatro Duse – Via Cartoleria, 42 Bologna – Tel. 051 231836 – biglietteria@teatroduse.it

Dal martedì al sabato, dalle ore 15 alle 19 e da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

On line: teatroduse.it | Vivaticket