GENTE DI TEATRO – AL DUSE ‘COSÍ PARLÓ BELLAVISTA’

0
199

Dal 10 al 12 dicembre (venerdì e sabato alle ore 21, domenica ore 16) va in scena al Teatro Duse di Bologna ‘Così parlò Bellavista’, spettacolo tratto dal celeberrimo romanzo omonimo che Luciano De Crescenzo scrisse 1977 e che, nel 1984, approdò sul grande schermo, nella versione cinematografica sceneggiata e diretta dallo stesso De Crescenzo. Dopo essere stato Giorgio Loffredo, protagonista giovane nel film, nei panni del Professor Bellavista ci sarà Geppy Gleijeses, che firma anche adattamento e regia. Accanto a lui, Marisa Laurito nelle vesti della signora Bellavista, e Benedetto Casillo che interpreta il vice portiere Salvatore, ruolo che fu già suo al cinema.

Prodotto da Alessandro Siani e Sonia Mormone (Best Live) e Geppy Gleijeses (Gitiesse Artisti Riuniti), lo spettacolo è un omaggio allo scrittore, poeta, cineasta e filosofo, scomparso a luglio 2019, indimenticata icona di Napoli, amatissimo in Italia e all’estero. Basti pensare che De Crescenzo ha venduto 25 milioni di copie delle sue opere in 42 Paesi.

“Sinceramente non pensavo di adattare, produrre, mettere in scena e interpretare ‘Così parlò Bellavista’. Il ricordo di quel film è nella memoria mia, e soprattutto della gente napoletana, indelebile e forse intangibile – spiega Gleijeses nelle sue note di regia – C’era un solo modo limpido e affascinante per portarlo in teatro: distaccarsi dal film e creare un’opera autonoma, specificamente teatrale”. E così nell’ adattamento, prosegue il regista e attore “ci sono varie citazioni del romanzo, come ad esempio il ‘secondo cenacolo’ che si conclude con un concetto poetico e geniale, degno del miglior Salvatore Di Giacomo”.

“L’adattamento teatrale che ho scritto – prosegue l’attore e regista – non è affatto una pedestre sbobinatura del film. Chi sa di cinema e di teatro ci insegna che sono necessari codici di comunicazione molto diversi. Lo spazio scenico a cui ho pensato, e che Roberto Crea ha splendidamente realizzato, ritrae il Palazzo dello Spagnolo, che con i suoi incroci di scale e le sue prospettive diventa un luogo della mente. Nella corte del palazzo, suddividendo a volte la scena in settori, si svolge tutto il racconto, con il cenacolo, il tavolo dei pomodori, la trattoria, il negozio di arredi sacri e via dicendo”.

Non solo. “Non avrei potuto condurre in porto questa impresa senza attori straordinari come Marisa Laurito, deliziosa interprete che è stata la migliore amica di Luciano (a questo fatto ci tiene assai!), Benedetto Casillo, mitico Salvatore vice sostituto portiere – precisa Gleijeses – delle musiche in parte originali e in parte nuove del maestro Claudio Mattone”.

Lo spettacolo è ambientato negli stessi anni del film e “in realtà non abbiamo dovuto adeguare all’oggi nemmeno una battuta” svela ancora Gleijeses, ricordando che “come ci ha insegnato Luciano, dobbiamo avere fede: ‘Napoli, con il suo spirito d’adattamento, è forse l’ultima speranza che ha il genere umano per sopravvivere’”. Del resto, conclude il regista e interprete, “i sentimenti nostri, quelli veri, quelli che Luciano ha descritto, non sono cambiati e non cambieranno mai”.

Le tre date di dicembre sono il recupero delle recite inizialmente previste dal 27 al 29 marzo 2020, sospese a causa della pandemia. Restano, pertanto, validi tutti i biglietti precedentemente acquistati.

GITIESSE ARTISTI RIUNITI, BEST LIVE

GEPPY GLEIJESES, MARISA LAURITO, BENEDETTO CASILLO

Così parlò Bellavista

adattamento teatrale di Geppy Gleijeses

dal film e dal romanzo di Luciano De Crescenzo

con ANTONELLA CIOLI, SALVATORE MISTICONE, VITTORIO CIORCALO e GIANLUCA FERRATO (Cazzaniga)

e con LUDOVICA TURRINI, GREGORIO DE PAOLA, AGOSTINO PANNONE, WALTER CERROTTA, BRUNELLA DE FEUDIS

Regia GEPPY GLEIJESES

Scene ROBERTO CREA

Musiche CLAUDIO MATTONE

Costumi GABRIELLA CAMPAGNA

Luci LUIGI ASCIONE

BIGLIETTI

Intero Ridotto Mini

Platea 29 euro 26,50 euro 23,50 euro

Prima galleria e palchi 25 euro 23 euro 20,50 euro

Prima galleria (visibilità ridotta) 21 euro 19 euro 18 euro

Seconda galleria 21 euro 19 euro 18 euro

BIGLIETTERIA

Teatro Duse – Via Cartoleria, 42 Bologna – Tel. 051 231836 – biglietteria@teatroduse.it

Dal martedì al sabato, dalle ore 15 alle 19 e da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Aperture straordinarie lunedì 20 e 27 dicembre, dalle ore 15 alle 19

On line: teatroduse.it | Vivaticket