GENTE DI TEATRO – AL DUSE IL DRAMMA DI FLORIAN ZELLER ‘MI AMAVI ANCORA…’

0
18

AL DUSE IL DRAMMA DI FLORIAN ZELLER ‘MI AMAVI ANCORA…’ CON ETTORE BASSI E SIMONA CAVALLARI 

Musiche originali di Dario Faini (Dardust) autore della canzone ‘Soldi’

Dall’1 al 3 marzo ore 21, domenica ore 16

Un dramma sull’elaborazione del lutto e sulla ricerca della verità, scavando nel labirinto dei ricordi e dei sentimenti. È ‘Mi amavi ancora…’ acclamato testo dello scrittore e drammaturgo francese Florian Zeller, che andrà in scena dall’1 al 3 marzo al Teatro Duse di Bologna (venerdì e sabato ore 21, domenica ore 16). Sul palco Ettore Bassi, Simona Cavallari, insieme a Giancarlo Ratti e Malvina Ruggiano.

Lo spettacolo, prodotto da A.ArtistiAssociati e Synergie Arte Teatro, si avvale delle musiche originali firmate dal musicista marchigiano Dario Faini (in arte Dardust), che ha composto brani per cantanti come Annalisa, Emma, Fedez, Marco Mengoni, Luca Carboni, Fiorella Mannoia, Cristiano De André, Francesco Renga, Irene Grandi, Alessandra Amoroso, Marco Carta e molti altri. Dardust è coautore e produttore, insieme a Charlie Charles anche della canzone ‘Soldi’ che è valsa a Mahmood la vittoria del Festival di Sanremo 2019.

Quanto al lavoro drammaturgico di Zeller, “non mi capita spesso di leggere un testo teatrale ed arrivare a commuovermi – spiega il regista della pièce Stefano Artissunch – dicendo questo non voglio tradire la sua introspezione immaginandola solo come materia emotiva ma credo proprio che la fortuna di questo giovane autore vincitore di numerosi premi in Francia ed in tutti i palcoscenici del mondo sia una raffinata ed eccellente scrittura  ricca di colpi di scena e densa di umorismo, dove il passato ed il presente giocano a nascondino come la verità e la menzogna”. “Zeller – prosegue il regista – ci pone di fronte a poche certezze e ci solleva sempre molti dubbi come scrive nelle sue note: “possiamo davvero conoscere l’altro, o la sua faccia rimane ancora, pur essendo familiare, una maschera, una chimera, una Pirandelliana ricostruzione? “

La trama ruota attorno ad una coppia divisa dalla morte. Lo scrittore e drammaturgo Pierre (Ettore Bassi) è deceduto in un incidente d’auto. Nel tentativo di mettere ordine tra i documenti del marito, la vedova Anne (Simona Cavallari) scopre gli appunti presi per la stesura di una futura commedia. Al centro della commedia un uomo sposato, scrittore, appassionato ed innamorato di una giovane attrice. Finzione o autobiografia? Il dubbio si insinua e si agita, così la donna inizia un’indagine febbrile sulla vita del marito. Anne si persuade che il testo narri l’infedeltà di Pierre e va alla ricerca della ragazza, sua antagonista, senza riuscire a capire (e a fare capire al pubblico) se il sospetto sia reale o se si tratti di un’illusione figlia del dolore della perdita. Per raggiungere la verità, Anne si appella ai suoi ricordi e a Daniel (Giancarlo Ratti), migliore amico di Pierre, personaggio brillante e forse segretamente innamorato di lei. Con molta dolcezza, Daniel cerca di rassicurarla, riuscendoci solo in parte. Anne decide quindi di contattare la giovane attrice Laura Dame (Malvina Ruggiano) menzionata nelle bozze della commedia del marito e sospettata di essere la presunta amante. Anne scruta il passato, domanda a chi la circonda, inoltrandosi in un pericoloso labirinto. Fino a che a punto deve essere cercata la verità? Questa la domanda di fondo di ‘Mi amavi ancora…’, una ricerca fatta di flashback, ricordi, sentimenti dubbi e apprensioni, in cui si mescolano realtà, immaginazione, paura, risate e fantasia.

A.ARTISTIASSOCIATI IN CO-PRODUZIONE CON SYNERGIE ARTE TEATRO

Ettore Bassi, Simona Cavallari

MI AMAVI ANCORA…

di FLORIAN ZELLER

traduzione GIULIA SERAFINI

regia STEFANO ARTISSUNCH

con GIANCARLO RATTI, MALVINA RUGGIANO

scene MATTEO SOLTANTO

costumi MARCO NATERI

disegno luci GIORGIO MORGHESE

musiche DARDUST

fotografie di IGNACIO MARIA COCCIA