GENTE DI TEATRO – Al Teatro dell’ABC “Lisistrata, su istigazione di Aristofane”

0
469

Lisistrata, “la scioglitrice di eserciti”, la casalinga che quasi duemilaquattrocento anni prima del ’68 indossa la minigonna, e non come mero strumento d’emancipazione culturale, ma per guidare la prima rivolta politica femminile della Storia. È affidata alla regia collettiva di Artentato Teatro e alla supervisione di Ermanno Pingitore la messa in scena dello spettacolo “Lisistrata, su istigazione di Aristofane” in programma venerdì 24 gennaio alle ore 21 al Teatro dell’ABC (Piazza di Porta Castiglione, 3, Bologna). Lo spettacolo rientra nella rassegna teatrale curata da Gianni Marras per la stagione 2019-2020 del teatro.

Lo spettacolo di Aristofane ha per protagonista l’ateniese Lisistrata, che si mette alla guida di un manipolo di donne ateniesi ricattando i mariti in guerra con uno sciopero del sesso fino a quando essi non firmeranno la pace, utilizzando il loro corpo come strumento di rivendicazione. La riscrittura del testo da parte del collettivo Artentato esamina la tematica tutta al femminile: sul palco quello che viene messo in luce è infatti il punto di vista delle donne, con tutti i retroscena che lo caratterizzano, dentro ed oltre la scrittura dell’autore stesso. Poco può la donna quattro secoli avanti Cristo, e ancora il peggio è da venire: ma con disincantata autoironia, la nostra eroina pesca dal cassetto le mutandine più trasparenti che ha, e le usa per chiedere qualcosa che – sa bene, con un’arma simile – non può esserle negato. E allora, che si scocchino autoreggenti come frecce olimpiche, in nome della Pace. Non perché manchino strumenti di dialogo più diplomatici, ma perché il sesso resta, che lo si voglia ammettere o no, la forma di comunicazione umana più autentica, o almeno quella che ha riscosso più successo negli ultimi millenni.

In scena quattro giovani attrici, Flavia Bakiu, Sara Bertolucci, Claudia Grandinetti, Ilaria Mustardino, diplomate alla scuola di teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”, unite dall’esigenza comune di affrontare un materiale come questo che, se pur lontano nel tempo, rivela ancora oggi un’impressionante modernità ed efficacia nel messaggio.

Le serate sono riservate ai soci ABC.

Contributo per serata: 10 €
Under 25 e studenti: 7 €
Associazione trimestre ottobre/ dicembre 2019: 3 €
Visto il numero limitato di posti è consigliata la prenotazione
mail abcprenot@libero.it

Teatro dell’ABC – Stagione 2019 – 2020
Un progetto a cura di ABC Arte Bologna Cultura
Con il patrocinio del Comune di Bologna – Quartiere Santo Stefano
Si ringrazia Banca di Imola per il supporto