I CARMINA BURANA di ORFF TORNANO IN PIAZZA VERDI PER IL LYRICO FESTIVAL

0
73

Si potranno nuovamente ascoltare in Piazza Verdi, dopo il successo dello scorso anno, i Carmina Burana di Carl Orff, celebre capolavoro novecentesco ispirato a una raccolta di canti medievali goliardici, contenuti nel codice detto “Codex Buranus” proveniente dall’abbazia di Benediktbeuern in Baviera. Il concerto, organizzato dal Teatro Comunale per il ciclo “I capolavori della musica classica” del Lyrico Festival, è in programma sabato 27 luglio alle ore 21.30.

I 24 brani della cantata scenica, scritta dal compositore tedesco tra il 1935 e il 1936, saranno proposti nella versione per solisti, coro, due pianoforti e percussioni. Ad interpretarli il soprano Yana Safonova – allieva della Scuola dell’Opera del Comunale – il tenore Gregory Bonfatti e il baritono Maurizio Leoni. Il Coro e i solisti dell’Orchestra del Teatro Comunale sono diretti da Alberto Malazzi.

L’evento, a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, fa parte di Bologna Estate 2019, il cartellone estivo promosso e coordinato dal Comune di Bologna.

Durante gli appuntamenti del Lyrico Festival il pubblico potrà usufruire del bar della Terrazza del Teatro Comunale dalle 19.00 all’1.00 entrando dall’ingresso principale su Piazza Verdi. Per accedere alla Terrazza è prevista una consumazione minima obbligatoria di 5 euro. Informazioni e dettagli su www.tcbo.it.

Alberto Malazzi è Maestro del Coro del Teatro Comunale di Bologna dal 2019. Si è diplomato presso il Conservatorio di Milano in Pianoforte con Mirina Longato e in Composizione con i maestri Chailly, Colardo, Manzoni e Giuliano. Dal 1994 al 2002 è stato Altro Maestro del Coro presso il Teatro La Fenice di Venezia, dove ha anche firmato come Maestro del Coro produzioni sinfoniche dirette da Kakhidze, Barshai, Bertini, Karabtchevsky e Horvat. Dal 2002 al 2018 è stato Altro Maestro del Coro presso il Teatro alla Scala di Milano; ha firmato come Maestro del Coro produzioni con i direttori Salonen, Letonja, Dohnany, Armiliato (concerto di Edita Gruberova). Ha collaborato anche con l’Associazione del Coro Filarmonico della Scala. Dal 2011 collabora con Radio France come Maestro del Coro Ospite. Dal 2016 al 2018 è stato Maestro del Coro dell’Accademia di Arti e Mestieri del Teatro alla Scala, con i direttori A. Fischer, Eschenbach, Luisi e Carignani. Ha collaborato con teatri ed enti di produzione musicale in Italia e all’estero, tra cui il Rossini Opera Festival, il Klangbogen Wien (per Otello di Rossini con Menuhin) e il Teatro La Fenice di Venezia. Ha tenuto concerti come pianista per il Teatro La Fenice di Venezia e il Teatro alla Scala di Milano. È stato collaboratore pianistico in concorsi internazionali e in corsi e stages tenuti da importanti didatti, tra cui Petre Munteanu, Regina Resnik, Antonio Spruzzola, Alberto Zedda e Luciana Serra. Dal 2002 al 2014 è stato collaboratore pianistico di Alessandra Althoff ai corsi estivi del Mozarteum di Salisburgo. È docente di Tecnica del Maestro del Coro presso l’Accademia di Arti e Mestieri del Teatro alla Scala. Ha effettuato come solista registrazioni per la Rai; ha al suo attivo incisioni discografiche per BMG Ricordi, Mondomusica, Da Vinci Classics e C-Major.