‘I MISERABILI’ CON FRANCO BRANCIAROLI AL DUSE DI BOLOGNA

0
105

Dal 21 al 23 febbraio (venerdì e sabato alle ore 21, domenica alle 16) va in scena al Teatro Duse di Bologna ‘I Miserabili’, capolavoro di Victor Hugo con Franco Branciaroli nel ruolo dell’ex galeotto Jean Valjean, per la regia di Franco Però.

“Quella di portare ‘I Miserabili’ sulle tavole di un teatro di prosa – spiega Luca Doninelli, che firma l’adattamento teatrale – è un’impresa sicuramente temeraria, una sfida per chiunque sia disposto a sopportare un grande insuccesso piuttosto che un successo mediocre”. Il romanzo di Hugo, che sottolinea Doninelli “appartiene alla storia non solo della letteratura, ma del genere umano”, è un’opera “capace di parlare a ogni epoca. I miserabili sono ciò che sta oltre il terzo e il quarto stato, e rappresentano l’umano nella sua nudità: spogliato non solo dei suoi beni terreni, ma anche dei suoi valori, da quelli etici fino alla pura e semplice dignità che ci è data dall’essere uomini”.

“Il nostro presente – aggiunge – è pieno di uomini così: i poveri, coloro che non hanno niente, che non possono contare sul futuro, che non hanno scorte da consumare e possono sperare solo nella piccola fortuna che potrà garantire loro un altro giorno, un’altra ora. In questa terra di nessuno, buoni e cattivi si mescolano, non ci sono valori che li possano distinguere: solo fatti, casi, eventi. Come quello in cui s’imbatte il forzato Jean Valjean, la cui vita viene segnata come da un marchio a fuoco dall’incontro con un’insperata, inimmaginabile bontà, da un’impossibile clemenza. Valjean non è migliore del viscido Thénardier, e nemmeno dell’impenetrabile Javert, ma un segno di diversità è stato posto in lui, e con quello dovrà compiere la sua traversata della vita che gli resta”.

Le ragioni di questo allestimento, che si avvale dei costumi di Andrea Viotti, le scene di Domenico Franchi e le musiche di Antonio Di Pofi, risponde dunque ad una scelta precisa: legata al “momento che stiamo vivendo nelle nostre società – rimarca il regista Franco Però – dove si assiste all’inesorabile ampliarsi della forbice fra i molto ricchi e i molto poveri, fra chi è inserito nella società e chi invece ne è ai margini”. Inoltre, prosegue “il pubblico, a teatro, sembra sempre più attratto da operazioni legate alla narrativa, medium che permette di attrarre anche fasce non abituate a frequentare le platee, trattando argomenti dal valore universale. Naturale, dunque, guardare ai grandi romanzi”. Al centro della vicenda, fatta di miseria e redenzione, amore, ribellione e ingiustizia sociale, vi è Jean Valjean. “Un personaggio ‘monstre’ che aveva bisogno di un attore altrettanto ‘monstre’: Franco Branciaroli” continua Però, che spiega di averlo scelto “per la sua bravura, la sua generosità e la sua capacità di essere fuori dalle regole, fuori dagli schemi, com’è Jean Valjean, che è tutto: un santo e anche un vero galeotto”. Branciaroli, conclude il regista “è uno dei rari attori che si mette completamente a disposizione del lavoro”.

TEATRO STABILE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA IN CO-PRODUZIONE CON CTB CENTRO TEATRALE BRESCIANO, TEATRO DE GLI INCAMMINATI
Franco Branciaroli

I MISERABILI
di VICTOR HUGO
adattamento teatrale LUCA DONINELLI
e con ALESSANDRO ALBERTIN, SILVIA ALTRUI, FILIPPO BORGHI, FEDERICA DE BENEDITTIS, EMANUELE FORTUNATI, ESTER GALAZZI, ANDREA GERMANI, RICCARDO MARANZANA, FRANCESCO MIGLIACCIO, JACOPO MORRA, MARIA GRAZIA PLOS, VALENTINA VIOLO
scene DOMENICO FRANCHI
costumi ANDREA VIOTTI
luci CESARE AGONI
musiche ANTONIO DI POFI
regia FRANCO PERÒ

BIGLIETTI

Intero Ridotto Mini

Platea 29 euro 26,50 euro 23,50 euro
Prima galleria e palchi 25 euro 23 euro 20,50 euro
Prima galleria (visibilità ridotta) 21 euro 19 euro 18 euro
Seconda galleria 21 euro 19 euro 18 euro

BIGLIETTERIA

Teatro Duse – Via Cartoleria, 42 Bologna – Tel. 051 231836 – biglietteria@teatroduse.it
Dal martedì al sabato dalle ore 15 alle 19 e da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.
On line: teatroduse.it | Vivaticket