Il porto delle Arti Stagione Concertistica 2019 – VI Edizione

0
8

La stagione del Porto delle Arti, giunta con successo alla sua VI Edizione, è il frutto del prezioso contributo di vari artisti che operano sul territorio da molti anni e coinvolgono sia professionisti che giovani allievi particolarmente promettenti, con il fine di valorizzare e rispettare la bellezza del Luogo, donandogli la visibilità e l’importanza che merita.
I concerti si terranno nel prestigioso Salone D’onore di Palazzo Grassi, sede del Circolo degli Ufficiali dell’esercito di Bologna in via Marsala 12.

La stagione apre le porte al suo pubblico, Domenica 3 Febbraio ore 17,30 con “Fremer l’arpa ho sentito per via”, protagonista della serata l’ Ensemble Scuola dell’Arpa Viggianese sotto la direzione di Sara Simari, docente di arpa del Conservatorio di Bari, nonché membro dell’Associazione Italiana dell’Arpa. Il concerto è in collaborazione con Bologna Harp Festival che avrà luogo a Bologna dal 2 al 17 Febbraio 2019 e propone un viaggio nelle musiche tradizionali del sud Italia, in particolare della Basilicata. Il programma musicale scaturisce da un lavoro di ricerca, in parte confluito nel CD “Fremer l’arpa ho sentito per via. Canti e danze dalla tradizione viggianese” (Tactus). Si tratta di un progetto discografico che per la prima volta tenta di ricostruire organicamente il variegato repertorio degli arpisti girovaghi – detti “viggianesi” da Viggiano nel cuore della Basilicata – scandagliando un arco temporale che va dal ‘700 al ‘900. Esso rappresenta una testimonianza di un sincretismo culturale davvero unico, attestato da documenti storico-letterari, fonti d’archivio e ricerche cui questo lavoro ha dato finalmente sŏnus. Protagonisti della serata, Claudia Falcone, Dafne Nardella, Antonella Pecoraro, Caterina Setaro, Francesca Stella, Paola Testa (arpe); Piero Gallina (violino e lira); Magda Muscia (flauti); Andrea Lombardo (percussioni).