“Kassandra” al Festival Le notti delle sementerie

0
98

Mercoledì 21 luglio (ore 22) il festival Le Notti delle Sementerie, presso lo spazio agri-culturale Sementerie Artistiche a Crevalcore, prosegue con la prima regionale di Kassandra del drammaturgo Sergio Blanco, uno spettacolo ironico, ma profondamente toccante, che parla dell’oggi attraverso il mito. Le Notti delle Sementerie, festival di teatro contemporaneo sotto le stelle, è ospitato in un effimero Teatro di Paglia, organizzato dall’Associazione Sementerie Artistiche, con la direzione artistica di Manuela De Meo e Pietro Traldi.

Kassandra, che vede in scena una vibrante Roberta Lidia De Stefano, diretta da Maria Vittoria Bellingeri, rivisita il personaggio della mitologia antica in chiave iper-contemporaneo, rivelando una Kassandra fluida, immigrata, divertente e spudorata. Kassandra: microfono e synth alla mano, la profetessa comporrà sonorità in cui si fondono il lirismo del verso greco e la musica elettronica. Con lei, la sua automobile che le è casa, palcoscenico, memoria, tomba. Kassandra vende il suo corpo e si perde nelle parole di una lingua non sua. Con la strafottenza dei visionari accoglie il pubblico, lo seduce e a lui si dona raccontandosi senza filtri. Così lo spettacolo nelle parole della regista: Viviamo il tempo di una pandemia che sta esasperando l’enorme divario sociale ed economico tra le persone. Al di là della nostra personale posizione più o meno fortunata, è impossibile non notare quanto le minoranze in questo momento storico non accettino più di essere considerate tali. All’interno di questo scenario epocale si è aperto uno squarcio politico-sociale che si chiama “Femminismo intersezionale” che cerca un’evoluzione e la trova in una parola chiave: Contaminazione.

Il festival ruota attorno ad un singolare teatro di paglia, che ogni anno viene progettato in base alle caratteristiche degli spettacoli che dovrà accogliere, con tanto di quinte, fondale, sedute, e poi alla fine del festival torna ad essere paglia, scomparendo dal campo. Le Sementerie Artistiche sono nate idealmente come risposta al terremoto emiliano del 2012 ed è stata dalla necessità di ricostruire alcuni degli spazi dell’azienda agricola Valle Torretta che è scaturita la possibilità di attivare anche una funzione culturale, oltre che agricola, in quel contesto.

Sementerie Artistiche è una compagnia teatrale che gestisce l’omonimo spazio agri-culturale di creazione, formazione e residenza artistica. Sono all’interno di una azienda agricola nella campagna bolognese. Le Sementerie Artistiche vengono fondate nel 2015 e da allora lavorano su due fronti: la ricerca teatrale sviluppata come compagnia nella creazione di spettacoli originali e l’organizzazione di eventi e progetti territoriali all’interno dell’omonimo spazio. Lo spazio di Sementerie nasce dalla riconversione di alcune delle strutture dell’Azienda Agricola Valle Torretta in seguito al terremoto 2012. Da allora l’azienda e Sementerie convivono sviluppando progetti paralleli. L’ampiezza, la pluralità, l’apertura degli spazi in condivisione con l’azienda agricola permettono di organizzare eventi allargati di cui il teatro è il filo rosso ma che offrono un’esperienza completa: la possibilità di mangiare insieme, “stare” nel luogo, abitarlo, anche solo per una sera. Le Sementerie sono aperte a diverse suggestioni e progetti con artisti e creativi italiani ed internazionali che condividono i nostri princìpi: la professionalità, che garantisca la qualità delle opere che vengono realizzate; l’ecologia, intesa come risparmio delle risorse e come sforzo nella ricerca della via più semplice e meno impattante per la realizzazione dei progetti; la volontà di considerare un limite come un’opportunità di creazione e la condivisione. La visione è quella di un vero e proprio villaggio delle arti.

Durante tutto il festival saranno attivi il bar e la piccola cucina, con prodotti dell’azienda agricola Valle Torretta e di altri produttori locali.

Per informazioni:

L’ingresso agli spettacoli è a pagamento con la formula del “Biglietto Responsabile” che offre diverse fasce di prezzo a scelta del pubblico (per saperne di più visita il sito: www.sementerieartistiche.it/rassegne/notti-delle-sementerie-2021/biglietti)

Gli spettacoli per famiglie hanno invece tutti un costo ridotto a €5.

Gli incontri di Chiavi di Svolta sono ad ingresso gratuito.

Per partecipare agli incontri e agli spettacoli è necessaria la prenotazione su www.sementerieartistiche.it

Per info e prenotazione last minute al numero 388 246 0985.

In caso di maltempo saranno comunicati aggiornamenti