LO SPIRITUAL TRIO DI FABRIZIO BOSSO PRESENTA L’ULTIMO DISCO SOMEDAY ALLA RASSEGNA “MERCATO JAZZ”

0
101

È il trombettista di fama mondiale Fabrizio Bosso, a proseguire con il suo Spiritual Trio, giovedì 19 dicembre alle 22.00, il ciclo di appuntamenti del “Mercato Jazz” – la rassegna del Mercato Sonato all’insegna del jazz e delle sue diverse sfaccettature e incursioni in altri generi musicali, che vede esibirsi sul palco di via Tartini artisti della scena jazzistica internazionale.

In occasione dei primi dieci anni di attività dello Spiritual Trio – considerato uno dei progetti più affascinanti di Bosso – il trombettista, assieme ad Alberto Marsico all’organo hammond e ad Alessandro Minetto alla batteria, propone “Someday”, terzo disco uscito lo scorso 6 dicembre per la Warner, che rende omaggio alla musica nera declinata nella sua variante Gospel e Spiritual.

Il concerto prevede anche l’esecuzione dei pezzi più significativi tratti dai precedenti album del trio, “Spiritual” (2011), i cui brani sono legati alla tradizione popolare nera, e “Purple” (2013), caratterizzato da un repertorio in cui tradizione e modernità convergono.

Con “Someday”, il trio amplia il proprio territorio musicale con melodie più ricercate, non appartenenti alla tradizione Spiritual ma reinterpretate in quella chiave e declinate nella timbrica e nelle sonorità che contraddistingue i tre musicisti. Pezzi come Cold Duck Time di Les McCann, Lawns di Carla Bley e Someday We All Be free (nel disco, cantata da Mario Biondi) di Donnie Hathaway ed Eddy Howard, si alternano a brani caratteristici della tradizione gospel come I Shall Wear A Crown e ancora a musiche inedite quali Forward di Minetto e Marsico e Bernie’s Toon di Bosso.

I biglietti – a 15 euro – sono disponibili presso la biglietteria del Mercato Sonato. L’ingresso agli eventi del Mercato Sonato – gratuiti e a pagamento – è accessibile presentando la tessera Arci 2019/2020. Per informazioni: www.mercatosonato.com.

Dopo questo appuntamento la rassegna “Mercato Jazz” riprenderà il 14 febbraio 2020 con il duo formato da Daniele di Bonavenura e da Giovanni Ceccarelli.