L’ORCHESTRA SENZASPINE PRESENTA TITANICO!

0
56

Si intitola Titanico! il concerto sinfonico proposto dall’Orchestra Senzaspine, venerdì 15 novembre al Teatro Auditorium Manzoni alle ore 21, in cui – sotto la bacchetta del Direttore Matteo Parmeggiani – eseguirà il Concerto per oboe e orchestra in do maggiore K 314 di Mozart e la Sinfonia n. 1 in re maggiore di Gustav Mahler.

Saranno circa novanta gli strumentisti impegnati nell’esecuzione della Prima Sinfonia mahleriana, opera giovanile che anticipa la maturità formale ed espressiva del compositore austriaco, legata al Romanticismo tedesco ma già proiettata oltre la realtà musicale del suo tempo. Nota come “Titano”, la cui denominazione si ispira al titolo di un omonimo romanzo di Jean Paul, al pari delle altre Sinfonie mahleriane, caratterizzate da un organico di proporzioni sconfinate, è una sfida allettante per tutte le grandi compagini orchestrali.

«Mahler è un compositore che incute timore reverenziale ad ogni musicista – dichiara Matteo Parmeggiani – ma allo stesso tempo, solo immaginare di suonare la sua Prima Sinfonia ha messo in fibrillazione l’intera orchestra, che non vede l’ora di confrontarsi con uno dei più grandi compositori mai esistiti. Serve entusiasmo e impeto, che solo grandi appassionati possono avere, per affrontare al meglio questa impresa titanica nel vero senso della parola».

Ospite della serata sarà Paolo Grazia, primo oboe solista dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e vincitore di numerosi premi nazionali ed internazionali, tra cui il Primo premio al 4th International Oboe Competition di Tokyo. Vincitore inoltre con il Quintetto Bibiena del Premio Abbiati della critica 2003, Grazia eseguirà il Concerto per oboe e orchestra di Mozart, composizione emblematica del suo repertorio che ha inciso anche per l’etichetta discografica Agorà.

In occasione del concerto Titanico! e grazie alla stretta collaborazione con Grazia, esce il primo disco dell’Orchestra Senzaspine, intitolato “Fantasie su temi di Giuseppe Verdi” ed edito dall’etichetta Tactus. L’album è un omaggio al compositore e oboista palermitano Antonino Pasculli (1842-1924), che ha concentrato la sua produzione musicale sulle Fantasie – genere settecentesco privilegiato dagli strumentisti virtuosi – di arie e temi d’opera di autori quali Giacomo Meyerbeer, Vincenzo Bellini, Gioachino Rossini, Gaetano Donizetti e lo stesso Verdi, di cui nel cd sono eseguite le sei Fantasie: quattro per oboe sulle musiche tratte da La traviata, Il trovatore, Rigoletto, i Vespri siciliani e due per corno inglese su quelle de Il ballo in maschera.

«Le sei fantasie, originariamente composte per accompagnamento pianistico – dichiara Paolo Grazia – hanno più o meno la stessa struttura tra di loro […] ma mentre per i brani oboistici prevale assolutamente l’aspetto virtuosistico che spinge l’esecutore all’estremo delle proprie possibilità, in quelli per corno inglese prevale sugli eccessi ‘acrobatici’ la ricerca della cantabilità melodica. Le ascoltiamo in questo cd in una veste alternativa grazie alla versione creata per l’occasione da Salvatore Scinaldi che vede gli archi sostituire il pianoforte donando un maggiore senso operistico e teatrale al contesto».

In attesa di Titanico!, domani mercoledì 13 novembre alle 20.30 all’interno della rassegna CLASSICAdamercato si terrà al Mercato Sonato una lezione concerto per scoprire e approfondire la Sinfonia n. 1 in re maggiore “Il Titano”. L’ingresso ai mercoledì di CLASSICAdaMercato è a offerta libera ed accessibile presentando la tessera Arci 2019/2020.

I biglietti del concerto, al prezzo unico di 20 euro, sono in vendita sul circuito Vivaticket e presso la biglietteria del Mercato Sonato.

Dopo Titanico!, la Stagione dell’Orchestra Senzaspine prosegue il 27 e 28 dicembre al Teatro Duse con il consueto e frizzante appuntamento di fine anno Bollicine.