Get Adobe Flash player

La prima settimana del Not in my house si è conclusa e ad avere la meglio nella south confernce sono stati i Mooseca che hanno sconfitto in finale Toxy driverz. Entrambe le squadre hanno ottenuto il pass per giocare le finale che si terreno il 18 e 19 luglio in piazza VII a Bologna ma, questa non è l’unico fatto degno di nota del Not in my House.

 

Infatti, se i Mooseca hanno vinto sul campo di gioco, un’altra vittoria è sicuramente da assegnare a chi ha organizzato e reso possibile questo torneo. Nonostante la concomitanza in due giorni con le partite della Virtus, il pubblico accorso a vedere lo spettacolo che il campetto offriva è stato numeroso e in alcuni momenti si è fatto anche sentire.

Certamente non tutti amano o seguono il basket ma la forza di questo evento sta proprio in questo: portare la pallacanestro a tutti, anche a coloro che non la seguono o che non la conoscono a fondo.

 

Un’altra vittoria va data a tutti quelle persone che si sono iscritte nonostante non avessero chissà quale talento oppure a coloro che hanno perso: è ovvio che tutti giocano per vincere ma in questo torneo è fondamentale divertirsi e si, ci sono squadre forte che possono anche stravincere, ma ci sono anche squadre mosse dalla passione, che gettano il cuore oltre all’ostacolo e mettono in campo tutto ciò che hanno, sapendo che potrebbe anche non bastare.

 

A Casalecchio tutto è andato per il meglio, ci sarebbe da parlare anche di tutto ciò che circonda il torneo, specie il birrabus ma ci sarà l’occasione di farlo più avanti visto che, la prossima settimana Not in my house sarà in piazza dell’Unità, pronto e carico a offrire basket, divertimento ed emozioni.

 

Lorenzo Bencivenga

Share

Cerchi un articolo?
Inserisci una parola chiave.
Risultato a fondo pagina.

 

QUIBOLOGNA.TV

CONTATORE

 VISITE TOTALI: 9.417.327 dal 1.1.17   record contatti 5 giugno 2016: 81.433 media 2016: 55.119