Get Adobe Flash player

La top ten non aspetta: gambe in spalla e pedalare. 

E' tempo di derby dell'Appennino, una grande classica mai passata di moda. Ma è soprattutto tempo di capire cosa faranno da grandi Bologna e Fiorentina, duellanti impantanate nel limbo del centro-classifica: l'obiettivo minimo comune è sconfinare nella metà nobile della graduatoria, inutile pertanto specificare l'importanza dell'esito dello scontro diretto di domani in tal senso. Chi perde rischia di veder scappare via il treno della borghesia chiuso dal vagone del Torino (attualmente a +4 dai viola e a +5 dai rossoblù), chi vince ha l'occasione di accorciare le distanze. Il pareggio potrebbe rappresentare un piccolo toccasana per entrambe, reduci da un week-end tormentato: il Bologna è caduto a Napoli tra mille polemiche sotto i colpi di Mertens e soprattutto dell'arbitro Mazzoleni, la Fiorentina viene dal tracollo interno con l'Hellas Verona (1-4) che ha prodotto la prima, vera contestazione stagionale ai danni della squadra. Momento dunque un po' così sia per Donadoni sia per l'ex Pioli, accomunati dalla ricerca di un risultato pesante e prestigioso per compiere un passo deciso fuori dal cono d'ombra dell'anonimato.

Il tecnico rossoblù dovrà fare a meno della star Simone Verdi per almeno un mese ma può contare sull'innesto di Riccardo Orsolini, utile per tamponare la lacuna offensiva: il baby gioiello di proprietà della Juventus è affamato di minuti e smania dalla voglia di esordire con la nuova maglia, anche perché neppure Palacio è al top della condizione. La sensazione della vigilia è che al netto di una settimana di allenamenti a singhiozzo el Trenza stringerà i denti e andrà a far parte dell'undici titolare, ma Orsolini si prepara comunque ad esordire in corso d'opera. Rispetto alla partita del “San Paolo” si rivede dall'inizio Destro, mentre il terzo moschettiere sarà con ogni probabilità Di Francesco. Il centrocampo viaggia invece verso la conferma in blocco: Poli e Dzemaili mezzali, Pulgar vertice basso sotto gli occhi di colui che per primo ha scommesso sul suo talento portandolo giovanissimo in Italia, ovvero l'attuale D.S. viola -ed ex uomo mercato rossoblù- Pantaleo Corvino. Sulle fasce Mbaye e Masina partono favoriti sulla concorrenza, nel cuore della difesa si profila un ballottaggio tra Gonzalez e De Maio per affiancare Helander. Tra i pali ovviamente Mirante (il vice Da Costa è fuori causa per lombalgia). Prima convocazione per l'altro acquisto dell'ultim'ora, il difensore Simone Romagnoli, e per Felipe Avenatti, finalmente a disposizione dopo il lungo calvario iniziato la scorsa estate.

Per il momento non esistono presupposti tali da far considerare a rischio la gara causa maltempo: il soffice manto di neve che ha avvolto Bologna nella mattinata odierna non desta particolari preoccupazioni, anzi in casa rossoblù è stato accolto con benevolenza dagli amanti delle statistiche. Già, perché l'ultima vittoria del Bologna sulla Fiorentina risale proprio ad un derby rinviato per neve, con Stefano Pioli seduto sulla panchina rossoblù: era il 26 febbraio 2013 e Lazaros Christodoulopoulos timbrò il suo esordio bolognese con il goal del definitivo 2-1 nei minuti finali.

Arbitra il sig.Doveri di Roma, fischio d'inizio previsto per le ore 15 di domani.

 

Di seguito, elenco dei convocati e probabile formazione.

PORTIERI: Mirante, Santurro.

DIFENSORI: De Maio, Gonzalez, Helander, Krafth, Masina, Mbaye, Romagnoli, Torosidis.

CENTROCAMPISTI: Crisetig, Donsah, Dzemaili, Nagy, Poli, Pulgar.

ATTACCANTI: Avenatti, Destro, Di Francesco, Falletti, Krejci, Orsolini, Palacio.

 

PROBABILE FORMAZIONE

4-3-3

Mirante; Mbaye, De Maio, Helander, Masina; Poli, Pulgar, Dzemaili; Di Francesco, Destro, Palacio. All.: Donadoni

BALLOTTAGGI: Mbaye-Krafth 60%-40%, De Maio-Gonzalez 60%-40%, Palacio-Orsolini 70%-30%.

INDISPONIBILI: Da Costa, Verdi. SQUALIFICATI: nessuno.

 

Francesco Piggioli

 

Palacio pre Fiorentina

nella foto, Rodrigo Palacio, non al 100% ma pronto a stringere i denti: suo l'unico goal rossoblù ai viola all'andata

Share

Cerchi un articolo?
Inserisci una parola chiave.
Risultato a fondo pagina.

 

QUIBOLOGNA.TV

CONTATORE

 VISITE TOTALI: 8.843.878 dal 1.1.18   record contatti 5 giugno 2016: 81.433 media 2016: 53.008