Get Adobe Flash player

Fari puntati sulla retroguardia. 

Mentre negli ultimi giorni a Pinzolo mister Pippo Inzaghi continua a catechizzare i suoi ragazzi ai meccanismi del 3-5-2 anche e soprattutto in vista delle due amichevoli di fine ritiro (sabato contro il Comano Terme, domenica contro l'Under 23 del Southampton), il D.S. Bigon estende i lavori di restauro alla linea difensiva, il reparto fin qui meno toccato dalle trattative. Le priorità sono note da tempo: terzino destro e difensore centrale. Nel primo caso, il ballottaggio tra Andrea Rispoli e Federico Mattiello si è risolto definitivamente a favore di quest'ultimo, profilo ideale per filosofia e politica portate avanti dal Bologna. Classe '95, Mattiello arriva in prestito con obbligo di riscatto dall'Atalanta e si legherà ai rossoblù con un contratto di cinque anni; stando a quanto riporta il Resto del Carlino, alla Juventus -antica proprietaria del cartellino- resta l'opzione di recompra da esercitare eventualmente a fine campionato a cifre stabilite. Il ragazzo è già in città e nel corso della giornata odierna ha svolto le visite all'Isokinetic. A proposito di questioni mediche, va ricordato che nonostante la giovane età Mattiello ha già subito un paio di infortuni gravissimi in carriera: la doppia frattura alla gamba destra riportata nel 2015 lo tenne lontano dai campi per quasi un anno e mezzo, ma le 29 presenze collezionate nell'ultimo campionato con la maglia della Spal fugano di fatto ogni dubbio in merito alla sua integrità fisica. Dopo un approccio incredibilmente sfortunato con la Serie A, insomma, Mattiello intende ora marciare a tappe forzate verso la consacrazione, volendo tener fede alle voci di corridoio che da qualche anno lo indicano come uno degli esterni più promettenti del panorama nazionale. Come accennato sopra, la sua candidatura ha superato la concorrenza del più stagionato Rispoli (classe '88), sondato da Bigon nel momento in cui l'Atalanta pareva non volersi schiodare dalla richiesta di 5 milioni di € per liberare lo stesso Mattiello. Il laterale del Palermo avrebbe rappresentato un'ottima soluzione alla voce “usato sicuro”, ma alla fine della fiera la dirigenza rossoblù ha deciso di puntare senza esitazioni all'obiettivo primario.

Pazienza e idee chiare sembrano essere le linee guida adottate dal Bologna per chiudere il restyling del pacchetto arretrato con l'ultimo innesto obbligato, ovvero quel difensore centrale di esperienza e spessore che in particolare nella scorsa stagione è mancato terribilmente a Donadoni. L'identikit è sul tavolo da più di un mese e porta dritto a Lorenzo Tonelli (28 anni) del Napoli. L'ex pupillo di Sarri ad Empoli viene da un biennio avaro di gloria e minuti in campo all'ombra del Vesuvio, chiuso dalla coppia di mostri sacri Albiol-Koulibaly. Non solo: anche a causa di diversi contrattempi fisici, nelle gerarchie del reparto è stato spesso scavalcato persino da Chiriches, finendo di fatto ai margini della rosa. Del resto, i numeri parlano chiaro: 9 gettoni complessivi tra campionato e coppe in due anni sono una miseria, soprattutto alla luce dei quasi 10 milioni di euro sborsati da De Laurentiis per convincere l'Empoli a farlo partire nell'estate 2016. Il Bologna è pronto a scommettere sulla sua voglia di rivalsa, Inzaghi farebbe carte false pur di affidargli le chiavi della retroguardia ed è disposto ad aspettare ancora un po'. Dal canto suo, Tonelli gradisce la destinazione rossoblù ma attende il verdetto definitivo del nuovo tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, il quale vuole studiare nei dettagli l'organico a disposizione e pertanto difficilmente darà il via libera alla cessione entro fine mese. Il D.S. Bigon monitora la situazione in attesa di affondare il colpo, volendo a tutti i costi reperire il ministro della difesa richiesto da Inzaghi. La poltrona è vacante addirittura dai tempi di Daniele Portanova, dopo il flop di Gastaldello e il più che dignitoso interregno di Maietta è tempo di restituire alla carica un profilo di alto livello. Inutile specificarlo: Tonelli sarebbe perfetto.

 

Francesco Piggioli

 

Mattiello

nella foto, Federico Mattiello, proveniente dall'Atalanta in prestito con obbligo di riscatto: attesa a breve l'ufficialità

Share

Cerchi un articolo?
Inserisci una parola chiave.
Risultato a fondo pagina.

 

QUIBOLOGNA.TV

CONTATORE

 VISITE TOTALI: 8.843.878 dal 1.1.18   record contatti 5 giugno 2016: 81.433 media 2016: 53.008