Get Adobe Flash player

Un filo d'ansia si allunga in questo tramonto d'agosto. 

Le ferie estive ormai agli sgoccioli non c'entrano, o meglio non sono comprese nell'imprevista sfilza di ostacoli cui il Bologna deve far fronte già alla vigilia della seconda tappa. Il capitombolo casalingo nel derby con la Spal al debutto sembra aver incrinato più di una certezza, inoltre calendario e sfortuna amplificano il clima di scoramento che attanaglia la città dalla tarda serata di domenica scorsa. Un brusco risveglio capace di cancellare buona parte delle fantasie nate tra ombrelloni e ritiri. Lo scontro diretto con il Frosinone è infatti l'anticamera di un orizzonte da brividi, che da qui al prossimo mese metterà sulla strada dei rossoblù Inter, Genoa, Roma, Juventus e Udinese: tre appuntamenti di gala e due sfide ad armi più o meno pari. Un vero e proprio ciclo di ferro che Inzaghi sarà chiamato ad approcciare senza il suo totem, Rodrigo Palacio, fermato da una lesione ai flessori della coscia sinistra. Oltre al match di domani (che si disputa a porte chiuse nel neutro dell'Olimpico di Torino causa squalifica del campo del Frosinone per via dei fattacci risalenti alla finale playoff dell'ultima Serie B), el Trenza rischia di saltare entrambe le gare contro le squadre del suo passato italiano: letteralmente impossibile un recupero in ottica Inter, qualche tenue speranza per “Marassi” dopo la sosta. Parlando di un atleta di 36 anni, è perfino inutile specificare che il caso verrà valutato con estrema cautela. Un intoppo mica di poco conto per il Bologna al primo snodo della stagione: non ci voleva, davvero.

Il rientro a pieno regime di Mattia Destro è una consolazione di poco conto per Inzaghi, che già nel corso del pre-campionato ha fatto intuire come il centravanti ascolano rappresenti per lui la quarta scelta in attacco. L'infortunio occorso a ridosso dell'esordio ufficiale in Coppa Italia aveva fatto sprofondare ulteriormente Destro nelle gerarchie, complice anche la guarigione di Okwonkwo. Ma ecco che nel momento più basso è ancora una volta il destino a servire un assist sul piatto d'argento all'ex Roma. In un reparto pieno di incognite (vedi Santander) e azzoppato dal K.O. di Palacio, Destro vede per forza di cose aumentare quotazioni e considerazione. Inzaghi non sembra nelle condizioni di poter combattere una crociata ideologica contro il n°22, che a sua volta confida di avere una chance a breve. Magari, sotto forma di maglia da titolare. Difficile che questo scenario si verifichi già domani sera, anche perché non va dimenticato che Destro è tornato ad allenarsi in gruppo solo da pochi giorni; più probabile che il mirino sia puntato sull'Inter, specie se la situazione dovesse precipitare. Del resto, l'unico attaccante in condizione al momento è Diego Falcinelli, subentrato in corso d'opera contro la Spal e segnalato in rampa di lancio. La sua presenza dal 1' contro il Frosinone non è in dubbio, mentre il favorito come spalla resta Santander. El Ropero non ha trovato grande continuità nell'ultima settimana di allenamenti a causa dei postumi di una contusione rimediata domenica scorsa ed è reduce da un debutto in penombra, ma Inzaghi pare orientato a dargli fiducia. Nell'elenco delle eventuali alternative, oltre a Destro guadagna posizioni anche Orsolini: quest'ultima sarebbe però una soluzione di ripiego e andrebbe a delineare un attacco molto leggero. Forse troppo.

Se il pacchetto di mediani e terzini viaggia verso la conferma in blocco, l'unico dubbio è nella linea difensiva: la prestazione opaca di Gonzalez come centrale di destra nel derby potrebbe spalancare le porte della formazione titolare ad uno tra De Maio e Calabresi. Sicuri del posto Helander e Danilo.

Arbitra il sig.Manganiello di Pinerolo, fischio d'inizio previsto per le ore 20:30 di domani.

 

Di seguito, la probabile formazione rossoblù.

3-5-2

Skorupski; Gonzalez, Danilo, Helander; Mattiello, Poli, Pulgar, Dzemaili, Dijks; Falcinelli, Santander. All.: F.Inzaghi

BALLOTTAGGI: Gonzalez-De Maio-Calabresi 50%-30%-20%, Santander-Destro 60%-40%.

 

Francesco Piggioli

 

Palacio infortunio

nella foto, Rodrigo Palacio, out circa 20 giorni per una lesione ai flessori: assenza pesantissima per Inzaghi

Share

Cerchi un articolo?
Inserisci una parola chiave.
Risultato a fondo pagina.

 

QUIBOLOGNA.TV

CONTATORE

 VISITE TOTALI: 8.843.878 dal 1.1.18   record contatti 5 giugno 2016: 81.433 media 2016: 53.008