CALCIO – Schalke 04-Bologna 2-3: vittoria di prestigio, Palacio fa il fenomeno

0
319
nella foto, Rodrigo Palacio, grande protagonista del colpaccio rossoblù in amichevole contro lo Schalke 04

Nel segno di don Rodrigo, come sempre.

Un goal, un assist e un palo: lezione di calcio di Palacio e il Bologna riparte. Ne avevano proprio bisogno di questa iniezione di fiducia, i ragazzi di Mihajlovic. La scoppola subita dal Colonia non era piaciuta a nessuno, anche se è calcio d’estate le figuracce fanno male e rischiano di introdurre ansie nocive. Invece no, si volta subito pagina con un successo di prestigio. Seconda amichevole austriaca per il Bologna, di scena a Kitzbuhel contro il glorioso Schalke 04. Sfida dai contorni vintage, tra nobili decadute a caccia di rilancio: entrambe vantano 7 scudetti in bacheca. Gli uomini di Mihajlovic cercano risposte dopo il passo falso di venerdì scorso al cospetto del Colonia, ma il cliente non è certo dei più teneri; reduce da un pessimo campionato chiuso con una faticosa salvezza, lo Schalke nella scorsa stagione si è comunque arrampicato fino agli ottavi di finale di Champions League. Oltre al vacanziero Pulgar, ai rossoblù mancano sempre i lungodegenti Dzemaili e Schouten, ai quali si aggiunge l’acciaccato Dijks. Tanjga può comunque godersi il pieno recupero di Poli e concede la prima maglia da titolare dell’anno ad Orsolini, tra i pochi a salvarsi contro il Colonia (e non solo per il goal). Esordio dal 1′ anche per Tomiyasu a destra, davanti si rivede il falso nove: Palacio unico riferimento, con Destro in panchina e Santander neppure a referto causa ritardo di condizione.

L’approccio del Bologna è decisamente migliore rispetto a venerdì, i rossoblù mettono da subito in campo concentrazione e idee chiare. Primi minuti di controllo per Skorupski e compagni, ma puntualmente alla prima distrazione si concretizza la beffa: sanguinoso pallone perso in uscita, Caligiuri affonda a destra senza trovare opposizione e appoggia al centro per il comodo tap in di bomber Reese, che prende il tempo a Danilo e a Tomiyasu. La partita rischia di sfuggire di mano, Reese cerca ancora la porta ma Skorupski apre la manona e dice no. Sul fronte opposto, a trascinare i compagni verso il riscatto è ancora una volta Rodrigo Palacio, che prova ad invertire la rotta con un destro di prima intenzione in corsa: palo pieno. Il Bologna batte un colpo e si scuote dal torpore. Ed ecco che nell’ultimo scorcio di primo tempo va in scena il ribaltone che non ti aspetti. Poli pareggia con un tiro dal limite deviato da Stambouli, poi Sansone porta addirittura in vantaggio i suoi grazie ad uno splendido sinistro ad incrociare agli sgoccioli della frazione.

Non si placa la voglia di rivalsa del Bologna nella ripresa, anzi: Palacio riceve in profondità da Kingsley e fredda Nubel, ma il 3-1 viene annullato per fuorigioco dello stesso Trenza. Il fenomeno argentino non si dà per vinto e pochi minuti dopo infila in rete un assist di Krejci. Il Bologna pregusta una vittoria fortemente voluta, Tanjga rivoluziona lo spartito con un vortice di cambi verso l’ora di gioco e chiede di mantenere la stessa intensità. Primi minuti rossoblù anche per l’attesissimo Skov Olsen, in campo per un piccolo spezzone. Attimi di nervosismo nel finale, quando un’entrataccia di Juwara ai danni di Carls scatena un focolaio di rissa spento con qualche difficoltà dalle due panchine. A pochi passi dal traguardo Boujellab sugli sviluppi di un calcio da fermo riapre i giochi, ma la contro-rimonta in extremis non riesce ai tedeschi. Per il Bologna la giornata resta dunque dolcissima, anche Sinisa Mihajlovic a centinaia di chilometri di distanza avrà apprezzato.

In chiusura, piccola parentesi dedicata al calendario della prossima Serie A, ufficializzato poco fa a Milano: il campionato del Bologna inizierà a Verona contro l’Hellas nel weekend del 24-25 agosto. Esordio in trasferta espressamente richiesto dalla società per via dei lavori di rizollatura in corso al Dall’Ara, che quasi sicuramente costringeranno i rossoblù ad emigrare in un impianto vicino per il debutto ufficiale in Coppa Italia della settimana precedente. A proposito di impegni (in questo caso solo amichevoli), dopo il match di sabato con l’Augsburg che porrà fine al ritiro austro-tedesco l’estate del Bologna proseguirà con il tradizionale vernissage di Sestola contro la Primavera di Troise (giovedì 8 agosto alle ore 17) e infine con il lussuoso test al cospetto del Villarreal in quel di San Marino (sabato 10 agosto, ore 20:45). A quel punto, le gare ufficiali saranno davvero dietro l’angolo.

 

Di seguito, il tabellino dell’incontro odierno.

BOLOGNA

4-2-3-1

Skorupski (60′ Da Costa); Tomiyasu (62′ Calabresi), Danilo (62′ Bani), Denswil (62′ Paz), Krejci (62′ Mbaye); Poli (62′ Corbo), Kingsley (62′ Nagy); Orsolini (46′ Skov Olsen, 69′ Juwara), Soriano (62′ Falletti), Sansone (62′ Falcinelli); Palacio (62′ Destro). All.: Mihajlovic (in panchina Tanjga)

 

SCHALKE 04

4-4-2

Nubel; Kenny (46′ Boujellab), Nastasic (46′ Langer), Stambouli (46′ Can), Carls ; Caligiuri (23′ Schopf, 46′ Sandro), Mascarell, Mercan (62′ McKennie), Oczipka (46′ Serdar); Harit, Reese. All.: Wagner

 

ARBITRO: Altmann.

SCHALKE 04-BOLOGNA 2-3 (9′ Reese, 37′ Poli, 45′ Sansone; 58′ Palacio, 88′ Boujellab)