CALCIO – Sinisa, la Samp ti porta bene! Bologna a Genova per ripartire

0
128
nella foto, Sinisa Mihajlovic: l'attuale tecnico rossoblù è il grande ex di turno domani a Marassi, avendo alle spalle un trascorso alla Sampdoria sia da giocatore sia da allenatore (Getty Images)

Dalla sosta, un assist da trasformare in goal.

Il Bologna ritrova il campionato a Genova, contro la sorprendente Sampdoria di Ranieri. E le statistiche strappano subito un mezzo sorriso a Sinisa Mihajlovic, che contro la sua ex squadra (sia da giocatore sia da allenatore) ha raccolto solo vittorie da quando è tornato in rossoblù: serie aperta di tre successi consecutivi inaugurata dal 3-0 casalingo dell’aprile 2019 -una delle tappe decisive di quella roboante cavalcata salvezza- e proseguita con un doppio 2-1 tra andata e ritorno l’anno scorso. La Samp insomma porta fortuna al suo Bologna, ma il vero motivo di gioia al tecnico serbo lo regala un’infermeria in progressivo spopolamento. E’ notizia di ieri, infatti, il rientro in gruppo di ben cinque elementi: in un colpo solo Mihajlovic riabbraccia Hickey, Mbaye, Poli, Medel e Sansone, oltre a Schouten che nei giorni scorsi era stato costretto a saltare qualche seduta per un piccolo problema muscolare. Dopo la grande emergenza che aveva caratterizzato le ultime uscite prima della pausa per le Nazionali, il Bologna riassapora uno sprazzo di normalità almeno per quanto riguarda gli effettivi disponibili. E Sinisa può ora contare su qualche ricambio in più in panchina. Nel calcio delle cinque sostituzioni, non è proprio un dettaglio.

Ha un gran bisogno di sbloccarsi in trasferta, la truppa rossoblù. In questo primo scorcio di campionato, lontano dal Dall’Ara sono arrivate solo delusioni. In soldoni: zero punti tra Milan, Benevento e Lazio, con appena un goal all’attivo. Non sono numeri degni di una squadra che vuole navigare in acque tranquille, ecco perché fin da domani a Marassi Danilo e compagni intendono invertire la rotta. Sir Claudio Ranieri ovviamente non ci sta. Tolto l’ultimo scivolone a Cagliari, la sua Sampdoria viene da un avvio più che positivo e ha già saputo mettere in riga fior di avversari (Fiorentina, Lazio, Atalanta). Guai a pensare che tutto ruoti attorno al pur intramontabile capitan Quagliarella: da metà campo in su, gente come Candreva, Jankto, Keita Baldé (indisponibile domani), il promettentissimo Damsgaard e il grande ex Gaston Ramirez è grasso che cola per la middle class della Serie A. Le preoccupazioni del tecnico romano sono concentrate sulla difesa, orfana degli squalificati Tonelli e Augello; avere mezza retroguardia titolare fuori causa contro un attacco temibile come quello rossoblù potrebbe essere un fattore decisivo.

Questo è perlomeno l’auspicio del collega Mihajlovic, che al netto dei tanti recuperi non dovrebbe proporre grosse novità dal 1′ rispetto alla formazione opposta quindici giorni fa al Napoli. I ballottaggi sono sostanzialmente due. Il primo riguarda Hickey e Denswil, in lizza per una maglia sulla fascia sinistra; in condizioni normali lo scozzesino avrebbe vita facile, ma i due soli allenamenti svolti con il resto del gruppo regalano più di una chance di conferma a Denswil, che in quella posizione è tuttavia reduce dalla prestazione disastrosa offerta contro il Napoli. L’altro dubbio è un grande classico: Svanberg o Dominguez in coppia con il rientrante Schouten? Tira aria di restaurazione, dopo la promozione dell’argentino di due domeniche fa (con risultati modesti, va detto) a Genova dovrebbe toccare di nuovo a Svanberg. In copertina, com’è ovvio che sia, Roberto Soriano, fresco di ritorno in Nazionale sulla scia dell’ottimo inizio di stagione con il Bologna: è tra l’altro una vecchia conoscenza blucerchiata (alla Samp spiccò il volo proprio sotto la guida di Mihajlovic) e farà di tutto per aggiudicarsi la sfida tra ex con il dirimpettaio Ramirez. A Orsolini e Barrow il compito di lasciare il segno, magari anche in zona goal come fecero entrambi in occasione del blitz rossoblù dello scorso giugno.

Arbitra il sig.Marinelli di Tivoli, fischio d’inizio previsto per le ore 15 di domani.

 

Di seguito, elenco dei convocati e probabile formazione rossoblù.

PORTIERI: Da Costa, Ravaglia, Skorupski.

DIFENSORI: Danilo, Denswil, De Silvestri, Hickey, Mbaye, Paz, Tomiyasu.

CENTROCAMPISTI: Baldursson, Dominguez, Medel, Poli, Ruffo Luci, Schouten, Soriano, Svanberg.

ATTACCANTI: Barrow, Orsolini, Palacio, Sansone, Vergani, Vignato.

 

PROBABILE FORMAZIONE

4-2-3-1

Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Hickey; Schouten, Svanberg; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio.  all.: Mihajlovic

BALLOTTAGGI: Hickey-Denswil 55%-45%, Svanberg-Dominguez 60%-40%.

INDISPONIBILI: Dijks, Santander, Skov Olsen.

SQUALIFICATI: nessuno.