CUS BOLOGNA – VOLLEY

0
46
Comincia nel migliore dei modi l’avventura del Cus Bologna nel volley accademico. Prima giornata di qualificazione per i Cnu di fine maggio a L’Aquila e la formazione maschile non fa sconti al Cus Urbino, battuto nettamente 3-0 in trasferta con questi parziali 25-13, 25-8 e 25-21. Solo nell’ultimo parziale, con un po’ di rilassamento dei biancorossi (più che comprensibile) il tentativo di rientro, per altro fallito, da parte dei marchigiani. Soddisfatto l’allenatore del Cus, Matteo Pellizzoni: “Abbiamo aggredito subito gli avversari con battuta e attacco, fondamentali in cui abbiamo fatto molto bene. Nei primi due set abbiamo aumentato il nostro livello di gioco, come confermano i parziali e questo è un buon segno. Nel terzo set, abbiamo sbagliato molto soprattutto in battuta e questo non ci ha permesso di giocare a muro e contrattacco come avevamo fatto fino a quel momento. Nella seconda parte del set abbiamo diminuito gli errori e ripreso sicurezza e abbiamo chiuso la partita.
Si tratta di un gruppo che vede pochi veterani e dove la maggior parte è alla prima esperienza con i campionati universitari, quindi questo risultato è doppiamente buono e dovrà essere riconfermato anche nella seconda partita, contro Perugia, che ha una buona tradizione. Dovremo  mettere in campo una buona prestazione per guadagnare l’accesso alle finali dell’Aquila”.
La squadra biancorossa era composta da Matteo Pellizzoni, Francesco Mazziotti, Riccardo Rustichelli, Marco Maletti, Marco Pirini, Marco Mantovani, Ludovico Spitilli, Matteo  Canossa, Giuliano Lodi, Leonardo Palladino, Christian Zulli, Giorgio Valeri, Pietro Biagioni, Lorenzo D’Orio, Thomas  Ramberti.