“Addio Vint” Nader Ghazvinizadeh presenta i suoi racconti su una Bologna insolita

0
41

Una Bologna esplorata in modo inedito e autentico quella di Addio Vint (BéBert, 2019), la raccolta di quattro racconti, illustrata da Andrea Bruno, che l’autore Nader Ghazvinizadeh presenterà giovedì 14 novembre alle ore 18.00 in Casa della Conoscenza (via Porrettana, 360 – Casalecchio di Reno) – Sala Seminari, insieme al giornalista Domenico Segna.

Grazie all’istinto da cartografo dell’autore, Addio Vint illumina aree urbane in penombra con la forza e l’imprevedibilità di un incendio, che da oggetti semplici e abitudinari divampa scegliendo strade arbitrarie, attraverso protagonisti che nascondono esistenze eccezionali e sconcertanti, fino alla destinazione ultima. La raccolta propone un immaginato altro di Bologna, lontano dai suoi brand e luoghi comuni – cultura underground, cibo, turismo – e capace di rivelare una città diversa, inquieta, oscura e reale.

La presentazione, curata dalla Biblioteca C. Pavese, è a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Nader Ghazvinizadeh è nato nel 1977 a Bologna, e ha vissuto la prima infanzia in Iran prima di essere costretto a trasferirsi in Italia con la famiglia dalla rivoluzione khomeinista. Laureato al DAMS Cinema con una tesi di Antropologia Culturale, è professore di Storia, Letteratura, Geografia e Storia del Cinema presso la Scuola Internazionale Kinder College a Bologna. Vincitore del concorso Iceberg nel 2005, ha pubblicato due libri di poesie, Arte di fare il bagno (Giraldi, 2004) e Metropoli (CFR, 2011), uno di prosa, I Cosmonauti (Pendragon, 2015), e diversi racconti pubblicati in antologie, ha partecipato per numerose edizioni ai Festival della Poesia di Parma e Roma, e ha firmato la sceneggiatura dei due cortometraggi Drobgnac (finalista di Visioni italiane) e Apocalisse in Via Orfeo.