La partita di calcio tra Pasolini e Bertolucci e lo spettacolo sui minori ricoverati nel Manicomio Provinciale di Bologna

0
42

Continua la sesta edizione del festival della rete delle biblioteche specializzate di Bologna Specialmente in Biblioteca dedicato all’attualità della memoria.

Martedì 25 ottobre h 16:00 presso la Biblioteca Assemblea Legislativa Regione Emilia-Romagna, nell’ambito di un percorso formativo in collaborazione con l’Associazione D.E-R su ragioni e tecniche del documentario, sarà presentato e commentato il documentario di Alessandro Scillitani Centoventi contro Novecento, una partita di calcio a Parma, tra la troupe di Pier Paolo Pasolini – di cui quest’anno ricorre il centenario dalla nascita – e quella di Bernardo Bertolucci, poco conosciuta dal pubblico ma leggendaria nel mondo del cinema.

Mercoledì 26 ottobre alle h 21:00 va invece in scena al Teatro del Baraccano I Dimenticati. Storie perdute e ritrovate di bambini in Manicomio. 1810 – 1950. Lo spettacolo, per la regia di Roberto Vecchi Benatti, ripercorre le storie dei minori ricoverati nel Manicomio Provinciale di Bologna con letture creative, videoproiezioni, musiche, suoni, voci registrate, rumori. Il testo è frutto dello studio delle oltre 900 cartelle cliniche del “Roncati” del periodo 1810-1950 che si riferiscono a giovanissimi pazienti: le loro biografie ne raccontano il disagio non solo psichico ma soprattutto sociale.

Lo spettacolo è a cura della Biblioteca della Salute Mentale e delle Scienze Umane “Minguzzi-Gentili”. Introduce Bruna Zani, Istituzione G.F.Minguzzi.

Info: minguzzi@cittametropolitana.bo.it / Ingresso gratuito con prenotazione: https://bit.ly/DimenticatiStoriePerdute

Specialmente in Biblioteca è una rete di biblioteche specializzate di Bologna nata nel 2015, che lavora ad azioni comuni di promozione culturale. Specializzate in diversi ambiti disciplinari e su diverse tematiche, collaborano insieme per far conoscere e promuovere le proprie attività e le proprie risorse, aprirsi anche ad un pubblico non specialistico e promuovere la divulgazione scientifica.

Al momento alla rete partecipano 18 biblioteche (comunali, d’ateneo, regionali, metropolitane e private), specializzate in diversi ambiti disciplinari e su diverse tematiche: storia, politica, religione, educazione, psicologia, disabilità, intercultura, identità di genere, musica, cinema: Biblioteca Amilcar Cabral, Biblioteca del Mulino, Biblioteca dell’Assemblea Legislativa Regione E-R, Biblioteca dell’Istituto Parri, Biblioteca della Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna, Biblioteca della Fondazione Gramsci Emilia-Romagna, Biblioteca Salute Mentale e Scienze Umane Minguzzi-Gentili, Biblioteca italiana delle donne, Biblioteca M. Gattullo del Dip. di Scienze dell’Educazione UniBo, Biblioteca Renzo Renzi – Fondazione Cineteca di Bologna, Biblioteca S. Contento del Dip. di Psicologica dell’UniBo, Centro Doc. F. Madaschi – Cassero LGBTI+ Center, Centro Legalità e Inclusione – Valsamoggia, Centro Documentazione Handicap, Centro RiESco – Comune di Bologna, ERT Fondazione, Mediateca G. Guglielmi – Regione Emilia-Romagna, Museo internazionale e biblioteca della musica.

La Rete Specialmente in biblioteca aderisce al Patto per la lettura di Bologna.

Il festival è realizzato con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e di OpenGroup.