SERATE IN NOIR CON IL CORSO DI SCRITTURA DI CARLO LUCARELLI E GIAMPIERO RIGOSI

0
200

Sedici incontri spalmati su quattro mesi in compagnia dei maestri del brivido Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi per scoprire i segreti della narrazione noir, gialla e thriller. Avrà, infatti, inizio a giugno il nuovo corso di scrittura creativa organizzato da Sara Olivieri e Beatrice Renzi con il supporto e la collaborazione del Comune di San Lazzaro di Savena e della Compagnia teatro dell’Argine, che vede in cattedra gli scrittori Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi, ma anche Barbara Baraldi e Maurizio Matrone.

Il corso

I sedici incontri serali si terranno il martedì alle 19.30, all’ITC Lab (via delle Rimembranze 26), a partire dall’8 giugno, e continueranno anche dopo l’estate, da settembre a novembre, per dare ai partecipanti e aspiranti scrittori tutti gli strumenti, le tecniche e l’inestimabile insegnamento delle grandi penne della letteratura noir, thriller e gialla.

Le iscrizioni al corso (promosso dall’associazione To Soréla Entertainment) saranno aperte a partire dal 3 maggio, contattando l’ITC Teatro al numero 051-6271604, dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 18.00, oppure mandando una mail a gloria.follacchio@teatrodellargine.org.

“Siamo orgogliosi di ospitare a San Lazzaro un laboratorio di questo livello – spiega l’Assessore alla Cultura Juri Guidi – e ancora di più siamo felici di dare la possibilità, attraverso il contest Spoiler, ai giovani del territorio di poter vivere questa esperienza. Gli autori coinvolti e la collaborazione con il nostro teatro sono la garanzia di quella che dovrà diventare una nuova importante esperienza culturale sul nostro comune. Facciamo uno Spoiler e diciamo che questo è solo il primo capitolo di una bella storia.”

“Perché scriviamo gialli e noir? – si chiede Carlo Lucarelli –. Il giallo è un pretesto per parlare di tante cose, la macchina narrativa del giallo è perfetta per raccontare bene una storia o per raccontare ‘la Storia’, soprattutto in Italia perché perché molti momenti storici hanno un risvolto noir, misterioso. E in fondo è questo quello che facciamo: prendiamo le cose che non funzionano e mettiamo in scena i meccanismi. Un grande autore svizzero, Friedrich Glauser, che ha scritto anche diversi romanzi polizieschi, diceva’ che ‘il giallo è un ottimo modo per dire cose sensate’ ”.

“Imparare un mestiere significa anzitutto familiarizzare con gli strumenti che servono a metterlo in pratica – aggiunge Giampiero Rigosi –. Anche la narrativa ha la sua cassetta degli attrezzi. Per raccontare storie bisogna saper osservare il mondo e conoscere a fondo i meccanismi che regolano la drammaturgia. Questi sono gli elementi che stanno alla base di ogni onesta narrazione, che sia un film, un documentario, una serie televisiva o un romanzo”.

“Il Teatro dell’Argine è orgoglioso di ospitare nei propri spazi una nuova attività laboratoriale condotta da alcuni dei più importanti scrittori del panorama nazionale – conclude Nicola Bonazzi, direttore artistico della Compagnia Teatro dell’Argine –. Un percorso sulla scrittura creativa che va ad arricchire il ventaglio di proposte dell’ITC Teatro. Perché dietro ogni racconto, narrativo o teatrale, agisce sempre il fascino di una storia”.

Il contest

Ad anticipare il corso sarà il contest di scrittura creativa “Spoiler”, che mette in palio sette borse di studio, offerte dal Comune di San Lazzaro tramite il contributo regionale per le politiche giovanili 2019-2021, e che darà la possibilità ad altrettanti scrittori in erba under-35 di partecipare gratuitamente, o con uno sconto del 50% al corso.

Giallo, noir e thriller saranno i generi letterali su cui i partecipanti del contest potranno mettersi alla prova, scrivendo il proprio racconto in un modo innovativo, ovvero… partendo dalla fine! La traccia da utilizzare sarà, infatti, il finale del racconto, attraverso una frase a prova di spoiler scelta dagli organizzatori del contest.

I racconti potranno essere consegnati allo Sportello per il Cittadino del Comune nei giorni e negli orari di apertura, dal 3 al 24 maggio inclusi. Il regolamento e la traccia data saranno a breve disponibili sul sito istituzionale.

Una giuria formata dai docenti del corso e dalle organizzatrici Sara Olivieri e Beatrice Renzi, selezionerà le sette proposte migliori e assegneranno le borse di studio: due di esse andranno a coprire l’intera quota di iscrizione al corso di scrittura (che ammonta a 522 euro), mentre le restanti cinque permetteranno uno sconto del 50%.

I vincitori saranno premiati nel corso di un evento pubblico (compatibilmente con le disposizioni anti-Covid) e i loro racconti pubblicati sul sito web del Comune, nella sezione Giovani.