TRA LE DITA – A Trame Edizioni D presenta i “Racconti Ritrovati” di Emanuel Carnevali

0
210

Sabato 26 ottobre alle 18,00 alla libreria Trame in via Goito 3/c a Bologna, D Editore presenta “Racconti Ritrovati” di Emanuel Carnevali.

Tra le più antiche strade di New York, negli angoli delle vecchie case non ancora demolite, alcune parole, sepolte sotto la polvere, continuano a vivere.
Sono le parole di Emanuel Carnevali, uno dei più grandi geni letterari del ‘900, capace di influenzare in modo indelebile la letteratura newyorkese della prima metà del secolo scorso.
“Racconti Ritrovati” non è un semplice libro, ma uno scavo archeologico che tenta l’ambizioso progetto di far riemergere i resti del poeta nero, come venne soprannominato da William Carlos Williams, troppo a lungo rimasti sepolti sotto un cumulo di indifferenza.
Sono frammenti che raccontano la vita, le aspirazioni, ma soprattutto la malattia e il silenzio, dell’ultimo grande autore maledetto italiano.

Presenteranno il libro Emidio Clementi (autore e cantante dei Massimo Volume), Francesco Pattacini (autore per L’Indiependente), Emmanuele Jonathan Pilia (curatore del volume), Luca Martini (autore), Martina Marzadori (illustratrice), Valerio Valentini (direttore della collana ed autore).

Emanuel Carnevali, nato a Firenze verso la fine del secolo, è considerato uno dei più importanti scrittori statunitensi della prima metà del ‘900. Dopo un’infanzia difficile, passata tra cupi collegi e genitori malati, fu costretto a emigrare da suo padre, che scoprì la sua bisessualità – negli Stati Uniti, all’età di soli sedici anni. Pur vivendo quasi in miseria, passando da un lavoro all’altro, frequentando prostitute e malviventi, partecipò, da straniero, al rinnovamento dell’avanguardia letteraria americana dell’epoca, stringendo amicizia con diversi poeti e scrittori statunitensi, tra cui William Carlos Williams e Sherwood Anderson.