TRA LE DITA – A Trame Eleonora Pinzuti presenta “con Figure” (Zona) e ne parla con Lorenzo Mari.

0
315
Sabato 9 febbraio ore 18 alla libreria Trame, per la rassegna curata da Sergio Rotino Paesaggi di poesia 2019 Eleonora Pinzuti presenta “con Figure” (Zona) e ne parla con Lorenzo Mari.
Per quanto il lavoro poetico di Eleonora Pinzuti sia già apparso in varie riviste e antologie, con Figure risulta essere il suo esordio autonomo. Libro riscritto dopo la perdita dell’originale e pubblicato dalla casa editrice Zona, con Figure intrama –  attraverso varie sezioni e poesie liminari – linguaggio aulico e linguaggio popolare, mantenendo sempre un ampio nitore nel significato. Così facendo il lavoro della poetessa fiorentina si pone anche a livello formale come memoria, intimamente plurale, di persone, figure, situazioni, parole, tutto colto nel momento esatto della loro epifania. Quella che si delinea passo dopo passo è quindi l’inestinguibile conversazione che sempre si viene a edificare tra storie e Storia, quest’ultima non di rado declinata al femminile e segnata da un Eros perlopiù malinconico, ma sempre vitale.
Eleonora Pinzuti vive a Firenze, dove, dopo un Ph.D. sulla fenomenologia dell’alterità, lavora come libera professionista nel campo della Gender Equality e del Diversity Management. Ha curato i volumi Marguerite Yourcenar sulle tracce ‘des accidents passagers’ (Bulzoni, 2007) e (con altri) Bestiari di genere (Sef, 2008). Come poeta, ha esordito in Tempi Evêrsi (Crocetti, 2002) e partecipato alla XI Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo (Atene 2003). Suoi lavori sono pubblicati in riviste e miscellanee italiane e straniere, tra cui Mosaici. St. Andrew Journal of Italian Poetry e Poesia. Rivista internazionale di cultura poetica. La sua silloge Èsodi fa parte di Poesia contemporanea. Undicesimo quaderno italiano (Marcos y Marcos, 2012). Suoi testi sono tradotti in inglese e in serbo.
Lorenzo Mari è nato a Mantova nel 1984. Vive tra Bologna e Como, dov’è assegnista di ricerca in Letteratura dei Paesi di Lingua Inglese presso l’Università dell’Insubria.
Ha pubblicato libri di poesia ed è presente in alcune antologie.
Insieme a Lorenzo Cimmino, ha curato DKMO (Il Girovago, 2016), antologia letteraria e catalogo artistico intorno ai temi del respingimento.
Ha curato un’antologia di saggi accademici, Subalternità italiane. Percorsi di ricerca tra letteratura e storia (Aracne, 2014) e traduce dall’inglese e dallo spagnolo.
Dirige la collana “L’Altra Lingua”, dedicata alla poesia dialettale e in traduzione, della casa editrice L’Arcolaio.
Tiene la rubrica Consonanze e dissonanze per Carteggi Letterari ed è co-fondatore, insieme a Luigi Bosco, Davide Castiglione e Michele Ortore della rivista online IRLP.