TRA LE DITA – A Trame Giorgio Franceschelli presenta “Ultima spiaggia” (Edizioni La Gru)

0
37

Venerdì 13 dicembre alle 18,00 alla libreria Trame in via Goito 3/C a Bologna, Giorgio Franceschelli presenta “Ultima spiaggia” (Edizioni La Gru) e ne parla con Maurizio Ascari e con Ilaria Micheletti.

Siamo nel 2050. I cambiamenti climatici cominciano a mietere le prime vittime anche nella nostra penisola: ogni giorno che passa, il mare si mangia un centimetro in più delle spiagge della Riviera. Ormai, Basso Marino, piccolo paese abituato a vivere di turismo, non si accende più.
Solo Edoardo, un vecchio pescatore, è rimasto. Nulla gli può fare cambiare idea: è lì da sempre, lui, da quando ancora la tecnologia non era altro che il frigorifero e la radio, da quando si giocava ancora a biglie sulla sabbia. Ed è rimasto a quegli anni; la sua casetta, in riva al mare, mostra un mondo che ormai non c’è più ma che lui si rifiuta di lasciare andare.
Negli ultimi mesi prima della catastrofe, tutte le persone a lui care provano a dissuaderlo: la figlia, scappata da lui e da quella casa, che si è fatta una vita altrove, e Matteo, il suo grande amico, che ne racconta le gesta passate e presenti. Tra i ricordi di infanzia, tra le ragazze e gli amici di un tempo, tra una madre che non c’è più e le avventure sulla sua barca, Edoardo va incontro al destino che si è scelto.

Una vicenda intensa ed emozionante come una ballata, che, ammiccando a Hemingway e De André, riformula la dicotomia tradizionale utopia/distopia in chiave intimista, rivelando al contempo una forte consapevolezza ambientale ed ecologica.

Giorgio Franceschelli nato a Bologna nel 1996 è ingegnere informatico junior iscritto alla laurea magistrale. Il suo interesse accademico si è diretto verso l’intelligenza artificiale, il diritto informatico e le correlazioni tra arte e computer. Nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa: ha partecipato a diversi concorsi di poesia e di narrativa, ottenendo due primi posti e altri piazzamenti d’onore. Ha pubblicato, nel 2018, una raccolta di racconti dal titolo “Dekameron” (Aras Edizioni). Nel 2019 ha pubblicato “I, Artist. Opere d’arte e intelligenza artificiale: il curioso caso del diritto d’autore” (Ventura Edizioni).
Questo è il suo primo romanzo.

Maurizio Ascari è docente di Letteratura inglese presso l’Università di Bologna. Le sue pubblicazioni recenti comprendono libri e saggi sulla letteratura criminale (A Counter-History of Crime Fiction, 2007, ha ottenuto una nomination per gli Edgar Awards), la letteratura transculturale (Literature of the Global Age, 2011) e l’evoluzione dei generi letterari attraverso l’ibridazione con diversi media (Cinema and the Imagination in Katherine Mansfield’s Writing, 2014).
Ha tradotto e curato testi di Henry James, Katherine Mansfield, William Faulkner, Jack London e William Wilkie Collins.
Ilaria Micheletti è pedagogista, storica e autrice del libro “Ero il numero 33292” (Aras).