TRA LE DITA – Alla Biblioteca delle Donne “Delitto d’onore a Ravenna. Il caso Cagnoni”

0
102

Alla vigilia dell’inizio del processo di Appello a Matteo Cagnoni, che si terrà a Bologna a partire da mercoledì 25 settembre, esce un volume che ricostruisce il delitto, e il relativo processo di primo grado, per cui è stato condannato all’ergastolo.
Martedì 24 settembre 2019 alle ore 18,00 presso il Centro delle Donne/Biblioteca italiana delle Donne, via del Piombo 5/7, Laura Gambi e Laura Orlandini presentano “Delitto d’onore a Ravenna. Il caso Cagnoni”.
Ne parlano con le autrici la prof.ssa Pina Lalli (Alma Mater Studiorum Università di Bologna) e la giornalista Emanuela Giampaoli («La Repubblica» – Bologna)

Il libro:
Ravenna, una famiglia molto in vista, una coppia all’apparenza perfetta, un’immagine esteriore di successo: ma il quadretto va in frantumi il 16 settembre 2016, quando Giulia Ballestri, moglie del noto dermatologo Matteo Cagnoni e madre di tre figli, viene uccisa con inaudita violenza a colpi di bastone e rinvenuta tre giorni più tardi nel sotterraneo di una villa di famiglia. Accusato del delitto è il marito che, freddamente, tenta di occultare le molte prove a suo carico disseminate tra Ravenna e Firenze, città in cui è cresciuto. Pur continuando a proclamarsi innocente, verrà condannato in primo grado all’ergastolo. Le autrici ricostruiscono i fatti, basandosi sulle carte processuali e sulle testimonianze rese da amici, parenti, amanti e ripercorrono la storia della potente famiglia ravennate, che negli ultimi cento anni ha avuto un ruolo di primo piano sulla scena pubblica. Il seguitissimo dibattimento ha scandagliato la vita intima dei coniugi, lasciando emergere il quadro di un’esistenza alto borghese invischiata in una spirale di violenza subdola, in cui l’uomo è garante di valori arcaici quali l’onore, l’indissolubilità del matrimonio, l’obbligo della donna alla fedeltà.