TRA LE DITA – Alla libreria Trame Maria Paoloni presenta l’antologia “Una come te. Storie di donne straOrdinarie” (Ananke Lab)

0
247
Martedì 5 febbraio alle 18,00, presso la libreria Trame, via Goito, 3/c, Maria Paoloni presenta “Una come te. Storie di donne straOrdinarie”. Leggono Graziella Pagani e Patrizia Raggi.
Nella quinta edizione del concorso letterario nazionale “Il colore delle donne” è stato chiesto alle autrici e autori di raccontare di persone, donne e uomini indifferentemente, realmente vissute, famose e non, che siano state per loro vera fonte di ispirazione per un modo anticonvenzionale di vivere, per la straordinaria capacità di andare oltre agli stereotipi, per non aver avuto paura delle diversità e delle mille sfumature che colorano il mondo, per l’espressione quotidiana di libertà da ogni imposizione di regole di “buona condotta”.
A sorpresa, o forse no, i racconti parlano solamente di donne come figure ispiratrici e solo pochissime di esse risultano collettivamente note.
A dimostrazione che, pur avendo forse tutti noi qualche personaggio famoso da cui abbiamo tratto ispirazione, sono le persone incontrate nella nostra quotidianità, dall’infanzia in su, che nella maggior parte dei casi han fatto e fanno scattare la molla della spinta alla libertà ad essere come profondamente si vuole, fedeli a se stessi.
Partners del progetto Famiglie Arcobaleno, Consulta di bioetica onlus, il centro culturale Sillabo, Lettori d’assalto e Bossy, realtà femminista intersezionale.
Maria Paoloni è insegnante di psicologia in pensione. Ha partecipato a vari laboratori di scrittura, ha scritto e pubblicato racconti e ha collaborato, con alcuni testi, a “Bologna a modo nostro guida sentimentale della città”.
“In quel che resta del tempo” (Giraldi), è il suo primo romanzo.
Graziella Pagani ha pubblicato racconti e poesie e continua a farlo. Ha collaborato con alcuni testi a “Bologna a modo nostro”. Partecipa a diversi laboratori di scrittura e da anni conduce personalmente gruppi di scrittura creativa con risultati eccellenti.
Patrizia Raggi partecipa da molto tempo a laboratori di scrittura e ne gestisce uno da parecchi anni con successo. Presta la sua voce a letture di testi narrativi e poetici di amiche scrittrici e, quando capita l’occasione, legge i suoi.