TRA LE DITA – Eléonore Grassi presenta “IL PICCOLO LIBRO DELLE NUVOLE” (Pendragon)

0
219

Giovedì 20 giugno alle 16,00 appuntamento in vicolo Tubertini angolo via Oberdan 9 a Bologna per CoolTour 2019
LUNGO LA VIA CAVALIERA Il complesso di Palazzo Tubertini.
A metà dell’antica via Cavaliera (oggi via G. Oberdan) incastonato nel quartiere del Ghetto ebraico prende forma nei secoli il complesso Tubertini (ex Palazzo Ludovisi) affiancato dall’omonimo vicolo, accesso al ghetto, e dalla casa torre Uguzzoni mentre ad est incorniciato dall’attuale Galleria Acquaderni.
Ripercorreremo la formazione del complesso e ne visiteremo gli eleganti interni di sapore neoclassico con Elisabetta Landi e introduzione di Daniela Delvecchio.

Alle 17,30 nella Sala conferenze Saluto di Azimut e presentazione della mostra fotografica di Stefano Monetti “Bologna, un centro”.

E alle 18
Eléonore Grassi presenta “IL PICCOLO LIBRO DELLE NUVOLE” (Pendragon) e ne parla con Giampaolo Venturi.
Letture a cura di Lorenza Leonzi, Mirko Maraldi, Andrea Marano, Federica Mattiazzi, con il coordinamento di Barbara Anzivino.
Bookshop a cura di Trame. A seguire aperitivo.

Un mondo di meraviglie appena sopra di noi
Le nuvole sfuggono alle classificazioni, si dileguano davanti alle rappresentazioni, mettono in discussione le definizioni, disobbediscono alle regole, superano i confini, sia geografici che disciplinari, confondono i campi. Sono schermi di separazione e al tempo stesso di unione tra la terra, finita, e il cielo, infinito. Sono elementi metaforici e reali, simbolici e materiali. Sono cose, ma anche segni. Non temono le contraddizioni, contengono gli opposti, coltivano le antinomie. Sono duplici e ambivalenti. Sono forme senza forma. Ma c’è qualcosa di più, oltre alle nubi: ci siamo noi e il nostro sguardo su di loro… Un viaggio alla scoperta delle nuvole tra arte, scienza, letteratura, illustrazione e filosofie orientali.

Eléonore Grassi, nata a Parigi, vive e lavora a Bologna. Dopo una laurea in Sociologia dell’arte e della letteratura a Bologna e un master in organizzazione di eventi culturali a Roma, ha lavorato per molti anni come operatrice culturale e curatrice di arte contemporanea. Recentemente si è specializzata in letteratura e editoria per l’infanzia all’Accademia Drosselmeier di Bologna. Oggi si occupa di (in ordine alfabetico): comunicazione, creatività, didattica dell’arte, libri per ragazzi, scrittura e yoga. E soprattutto delle connessioni tra questi ambiti, solo apparentemente diversi.