30/AGO/2023Francesco PiggioliFeatured, Sport, L'Angolo del Piggio
1404

Saelemaekers, Kristiansen, Calafiori, ora Freuler: Bologna scatenato!

Botti di fine mercato.

L'ultima settimana riservata agli affari sta assumendo le sembianze di un vero e proprio spettacolo pirotecnico in casa Bologna, dietro la sapiente regia di Giovanni Sartori. Nella giornata di oggi sono giunte due ufficialità ormai attese: Alexis Saelemaekers e Viktor Kristiansen sono nuovi giocatori rossoblù. Arrivano rispettivamente da Milan e Leicester, la formula è la stessa: prestito con diritto di riscatto. Cambiano le cifre, dal momento che per aggiudicarsi il cartellino del belga classe 1999 il Bologna dovrà versare 10 milioni nelle casse rossonere a fine stagione mentre per il danese (che è un 2002) si sfiorerebbero eventualmente i 15 milioni. Nel giro di 24 ore Thiago Motta aggiunge un'opzione di gran lusso alla folta batteria di esterni offensivi, ma non solo: Saelemaekers è da considerare un autentico jolly, in grado di adattarsi sia come mezzala a centrocampo sia da laterale difensivo. E al tempo stesso con Kristiansen colma la lacuna probabilmente più urgente, legata al terzino sinistro titolare. Trattasi di un doppio innesto di peso e pedigree, capace di alzare il livello dell'undici rossoblù. Per entrambi, primo allenamento in gruppo già oggi e dunque convocazione in vista per la gara di sabato prossimo al Dall'Ara contro il Cagliari.

Nelle stesse ore sbarcava a Casteldebole anche il vice designato di Kristiansen, ovvero Riccardo Calafiori: il 21enne mancino scuola Roma approda in rossoblù dal Basilea dove nell'ultima annata ha avuto modo di collezionare 34 presenze tra campionato, coppa nazionale e Conference League. Per lui la giornata odierna è stata assorbita dalle visite mediche, l'ufficialità dovrebbe arrivare domani per un trasferimento che salvo sorprese sarà a titolo definitivo. L'acquisto di Calafiori libera di fatto Charalampos Lykogiannis, pronto a salutare Bologna dopo appena un anno: il terzino greco ha avuto una buona continuità d'impiego ma non è mai riuscito a convincere fino in fondo Thiago Motta, che nel corso dell'attuale pre campionato spesso e volentieri gli ha addirittura preferito il baby Tommaso Corazza. Tra domani e venerdì Sartori proverà a trovargli una sistemazione in extremis. Stesso discorso per Musa Barrow, tentato dall'Arabia ma ad una condizione: che il Bologna riesca a mettere le mani su un vice Zirkzee a costi contenuti, altrimenti non è esclusa la sua permanenza almeno fino a gennaio. Con Orsolini in aggiunta ai volti nuovi Ndoye, Karlsson e Saelemaekers, spazio per il gambiano sugli esterni sembra proprio non essercene più.

Finita qui? Manco per idea. E' infatti giunto ad un passo dall'epilogo il lungo tormentone dell'estate rossoblù. A meno di clamorosi ribaltoni, domani Nico Dominguez diventerà a tutti gli effetti un giocatore del Nottingham Forest. Il mediano argentino lascia Bologna dopo tre anni e mezzo conditi da 112 presenze ufficiali, ad attenderlo c'è una nuova esperienza in Premier League. Il pressing di Thiago Motta (che non ha mai fatto mistero di stravedere per lui) non ha avuto l'effetto sperato, neppure la promozione a capitano al netto di un contratto in scadenza a giugno 2024 è servita a fargli cambiare idea. Inutile girarci attorno: la partenza di quello che era a tutti gli effetti il leader tecnico della rosa si annuncia pesante. Nella trattativa che conduce Dominguez in Inghilterra, tuttavia, oltre al conguaglio economico (attorno agli 8 milioni, con percentuale da riservare al Velez Sarsfield) Sartori è riuscito ad infilare un vecchio pallino come Remo Freuler, storica colonna dell'Atalanta dei miracoli plasmata proprio dall'attuale responsabile dell'area tecnica rossoblù. Il nazionale svizzero, classe '92, è reduce da un campionato in chiaroscuro al di là della Manica e non vede l'ora di riabbracciare la Serie A. Freuler porta in dote esperienza, personalità, corsa, muscoli e curriculum: con l'Atalanta ha scritto pagine indelebili in campionato e frequentato stabilmente sia la Champions sia l'Europa League. Davvero un profilo prelibato per Thiago Motta, che con ogni probabilità gli affiderà le chiavi del centrocampo. Con il miglior mercato dell'era Saputo ad un passo dall'archivio, la parola “Europa” non è più un tabù neppure a Bologna. Piedi ben saldi a terra, ma sguardo rivolto in alto.

 

Francesco Piggioli

22 Apr. 2024 - Francesco Piggioli
14 Apr. 2024 - Francesco Piggioli
7 Apr. 2024 - Francesco Piggioli
1 Apr. 2024 - Francesco Piggioli
15 Mar. 2024 - Francesco Piggioli
9 Mar. 2024 - Francesco Piggioli

Bologna, troppo bello per essere vero! Thiago sbanca Roma e vede la Champions

22 Apr. 2024 - Francesco Piggioli

E' la sera dei miracoli, fai attenzione. L'avviso l'aveva lanciato nell'aria, il buon vecchio Lucio. De Rossi forse non ci ha badato troppo: chissà. Ma a sensazione sarebbe cambiato poco. E' lezione di calcio, forte e chiara. ...

Leggi tutto

Il Bologna preme, ma il muro del Monza regge: altro 0-0

14 Apr. 2024 - Francesco Piggioli

Applausi al bunker, l'attacco però non punge. Notte sospesa a metà del guado per un Bologna incapace di superare la trincea del Monza. Sulla ruota del Dall'Ara esce il secondo 0-0 consecutivo per i rossoblù contro i brianzoli ...

Leggi tutto