2/APR/2023Francesco PiggioliFeatured, Sport, L'Angolo del Piggio
619

Valanga rossoblù! Il Bologna cala il tris e spazza via l'Udinese

Un ruggito forte e diretto ai piani alti.

Il Bologna c'è, riparte alla grandissima dopo la sosta e tiene fisso il mirino sulla Conference League. Netto e perentorio il 3-0 con cui Schouten e compagni liquidano l'Udinese nello scontro diretto dell'ora di pranzo, novanta minuti senza storia sublimati dall'ormai consueta sontuosa prova collettiva. I rossoblù esaltano ancora una volta il proprio status di cooperativa, perché al sigillo di Posch si aggiungono le reti di Moro e Barrow. Prima volta assoluta per l'ex Dinamo Mosca, mentre il buon Musa interrompe un digiuno di quasi sei mesi. Splende il sole sul regno di Thiago Motta, dove tutti sono importanti e nessuno sembra indispensabile. La risposta alla Fiorentina, con tanto di aggancio e sorpasso per via degli scontri diretti a favore, significa ottavo posto e caccia aperta all'Europa.

Al Dall'Ara si scrive la storia, ma il merito iniziale non va né al Bologna né all'Udinese: arbitra la sig.ra Maria Sole Ferrieri Caputi di Livorno, primo arbitro donna a dirigere i rossoblù in partite ufficiali. C'è aria di spareggio in chiave europea, del resto solo un punto divide in classifica le due squadre e il colpaccio della Fiorentina a San Siro contro l'Inter aggiunge ulteriore pressione al match. Vietato sbagliare, soprattutto per il Bologna che in casa non batte i friulani dal 2018. Oltre all'infortunato Arnautovic Thiago Motta rinuncia in partenza ad altri due pilastri come Skorupski (febbre) e Orsolini; anche Dominguez, recuperato in settimana, inizia dalla panchina. Esordio per il secondo portiere Bardi, a centrocampo strappa la conferma Moro mentre in attacco è Sansone ad agire da falso nove con Aebischer e Barrow a completare il trio. Tante assenze anche per lo squalificato Sottil, sostituito a bordo campo dal vice Cristaldi. Con Becao e Nehuen Perez fermati dal Giudice sportivo al pari di Walace, tra difesa e mediana si spalanca una voragine difficile da colmare: Ehizibue arretra nel pacchetto arretrato con Zeegelaar, i compiti di regia vengono ereditati da Lovric con il talentuoso Samardzic promosso titolare. La spalla di bomber Beto non è Success, stoppato da un malanno dell'ultim'ora: chance per Thauvin. La valanga rossoblù si abbatte sull'Udinese fin dal calcio d'inizio, i bianconeri escono a pezzi da un primo quarto d'ora a senso unico. Posch infiamma subito i quasi 30mila del Dall'Ara con un missile terra-aria dalla distanza: pallone sotto la traversa, Silvestri forse un po' sorpreso ma trattasi comunque di assoluta prodezza balistica. Ennesima vetta della stagione da urlo del difensore austriaco, giunto al quinto goal del suo campionato. Udinese che resta afona e intontita, mentre il Bologna macina il suo solito calcio dinamico e fluido senza concedere tregua. Ed è così che Barrow lavora un bel possesso sulla trequarti per poi appoggiare a Moro: finta, dribbling sul marmoreo Ehizibue e palla all'angolino per il suo primo centro rossoblù che vale il 2-0. Popolo rossoblù in tripudio, sorrisone stampato anche sulla faccia di patron Saputo in tribuna. Premesse meravigliose di un pomeriggio indirizzato come meglio non potrebbe. Lecito attendersi ora la discesa in campo dell'Udinese, con un quarto d'ora di sanguinoso ritardo. Udogie sgomma a sinistra, Beto entra in partita e si rivela il solito pericolo pubblico negli spazi aperti. Il colpo di testa di Zeegelaar respinto sulla linea da Posch è il manifesto della riscossa friulana, che porta ad un predominio piuttosto sterile nella porzione centrale di tempo. Per capirci: la prima parata di Bardi arriva ad un soffio dall'intervallo, su punizione dal limite di Samardzic. Il Bologna controlla senza particolare affanno.

Quasi costretta a lanciare un segnale, l'Udinese esce dagli spogliatoi in versione spavalda. Fuori Ebosele, dentro Nestorovski e largo al tridente offensivo. L'assetto dalla cintola in giù è però ancora tutto da decifrare, allora i rossoblù decidono di approfittarne per chiudere i conti. Kyriakopoulos mette a nudo gli impacci tattici della banda di Sottil, sfonda a sinistra e pesca Moro a centro area: la piroetta del mediano croato diventa trampolino di lancio ideale per l'esecuzione mortifera di Barrow. Destro a colpo sicuro, Silvestri immobile ed è festa grande sotto la curva Bulgarelli con il numero 99 finalmente protagonista: non segnava da metà ottobre. Pancia piena e pacche sulle spalle? Manco per idea, nelle intenzioni di Thiago Motta. L'immediato triplo cambio è simbolo dell'esplicita volontà di non staccare la spina, distribuendo forze fresche tra centrocampo e attacco. Gli applausi scroscianti del Dall'Ara accompagnano all'uscita Ferguson, Aebischer e lo stesso Barrow: mezzora a disposizione per Dominguez, Orsolini e Soriano. All'Udinese servirebbe un guizzo per dare un senso all'ultimo spezzone: puntualmente, in questa giornataccia, non arriva. Thiago Motta offre minuti ai senatori De Silvestri e Medel, mentre sul fronte opposto va evidenziata la passerella concessa all'ex Masina. Poco altro da aggiungere, il tentativo di Dominguez di poco alto sopra la traversa fa scendere il sipario sulla super domenica rossoblù. Vittoria mai in discussione, tre punti scintillanti che ridanno fiducia e sostanza alla rincorsa europea.

 

Di seguito, le pagelle della gara.

 

BOLOGNA (4-3-3)

Bardi 6; Posch 7.5 (70' De Silvestri 6), Soumaoro 6.5, Lucumì 6, Kyriakopoulos 7; Ferguson 7 (58' Dominguez 6.5), Schouten 7, Moro 7.5 (70' Medel 6); Aebischer 6 (58' Orsolini 6), Sansone 6.5, Barrow 7 (58' Soriano 6). all.: Thiago Motta 7.5

 

UDINESE (3-5-2)

Silvestri 5.5; Ehizibue 4.5, Bijol 4.5, Zeegelaar 5; Ebosele 4.5 (46' Nestorovski 5), Samardzic 5.5 (74' Arslan 5.5), Lovric 5 (86' Abankwah s.v.), Pereyra 5, Udogie 6 (74' Masina 5.5); Beto 6, Thauvin 5 (74' Pafundi 6).  all.: Sottil (in panchina Cristaldi) 5

 

BOLOGNA-UDINESE 3-0 (3' Posch, 12' Moro; 49' Barrow)

 

Francesco Piggioli

22 Apr. 2024 - Francesco Piggioli
14 Apr. 2024 - Francesco Piggioli
7 Apr. 2024 - Francesco Piggioli
1 Apr. 2024 - Francesco Piggioli
15 Mar. 2024 - Francesco Piggioli
9 Mar. 2024 - Francesco Piggioli

Bologna, troppo bello per essere vero! Thiago sbanca Roma e vede la Champions

22 Apr. 2024 - Francesco Piggioli

E' la sera dei miracoli, fai attenzione. L'avviso l'aveva lanciato nell'aria, il buon vecchio Lucio. De Rossi forse non ci ha badato troppo: chissà. Ma a sensazione sarebbe cambiato poco. E' lezione di calcio, forte e chiara. ...

Leggi tutto

Il Bologna preme, ma il muro del Monza regge: altro 0-0

14 Apr. 2024 - Francesco Piggioli

Applausi al bunker, l'attacco però non punge. Notte sospesa a metà del guado per un Bologna incapace di superare la trincea del Monza. Sulla ruota del Dall'Ara esce il secondo 0-0 consecutivo per i rossoblù contro i brianzoli ...

Leggi tutto