6/FEB/2022Francesco PiggioliFeatured, Sport, L'Angolo del Piggio
466

CALCIO - Il Bologna non si scuote: 0-0 al Dall'Ara con l'Empoli

La convalescenza prosegue.

Bicchiere mezzo vuoto per il Bologna, che non riesce a sottomettere l'Empoli tra le mura amiche e continua a galleggiare nell'anonimato del centro classifica. Lo stop all'emorragia di passi falsi è l'unica, minuscola sfumatura positiva che emerge da questo pomeriggio potenzialmente spartiacque e chiuso invece a reti bianche. Mihajlovic e Andreazzoli aggiungono un grigio mattoncino alle rispettive tabelle, ben sapendo però che per l'eventuale salto di qualità occorre ben altro. A venir meno in casa rossoblù sono anche coraggio e fiducia, come da prassi in coda ad un periodo da mani nei capelli a livello di risultati. Diciamo la verità: per il Bologna visto oggi, un piazzamento tra le prime dieci equivarrebbe ad una mezza impresa. Dopo la grande illusione autunnale, insomma, i segnali non inducono all'ottimismo.

Sei sconfitte nelle ultime sette gare impongono una svolta ai rossoblù, reduci da un gennaio disastroso. Mihajlovic deve rinunciare allo squalificato Hickey e offre un'opportunità a Vignato, esterno a tutta fascia per l'occasione; ancora panchina per il ribelle Dijks. Medel riprende le redini della retroguardia davanti all'ex Skorupski, mentre davanti Orsolini è la spalla di Arnautovic. Stato di forma opposto per i componenti del tandem offensivo rossoblù: quattro goal per Orso nel periodo horror rossoblù, mentre il panzer austriaco è a secco da più di due mesi. A centrocampo si rivede Schouten dopo tempo immemore: non partiva titolare addirittura dalla prima di campionato con la Salernitana. Prima chiamata per i nuovi Aebischer e Kasius, entrambi pronti all'esordio in corso d'opera. E' scontro diretto in piena regola al Dall'Ara, dove arriva un Empoli privo del suo regista principe (Samuele Ricci, passato al Torino) nonché sistemato appena un paio di gradini più su in classifica. Due trequartisti alle spalle dell'unica punta Pinamonti (cannoniere azzurro con 8 reti) per Andreazzoli, che preferisce il dinamismo di Henderson ai vari Di Francesco e Cutrone. Chi vuole allungare il collo nella metà nobile della graduatoria non può perdere altro tempo, ma almeno inizialmente il Bologna sembra scontare qualche difficoltà di troppo legata con ogni probabilità al momentaccio vissuto nelle ultime settimane. L'Empoli manovra con ordine e idee chiare, prendendo possesso della metà campo rossoblù sotto la guida dell'ammaliante Bajrami e grazie agli inserimenti di Bandinelli. Al primo, vero affondo del Bologna è però subito giallo: Svanberg batte Stojanovic nello scatto all'ingresso dell'area e cade a terra, la sensazione di un incrocio tra gambe -per quanto lieve- c'è e il Dall'Ara fa giungere alle orecchie del sig.Cosso tutto il suo disappunto per la mancata concessione del rigore. Ci prendono gusto i rossoblù, finalmente in partita con i tenori. Sponda magistrale di Arnautovic per Soriano, che entra in area e cerca il secondo palo: Vicario si distende e para. Reazione sconsolata per il capitano del Bologna, ancora a quota zero quest'anno dopo una stagione di bagordi e abbuffate. Poco tempo per i rimpianti, sul fronte opposto vola in contropiede Parisi che arma il suo educatissimo mancino e trova il muro attento di Skorupski. Partita ora decisamente gradevole e aperta. Sugli scudi Marko Arnautovic, ad un passo dal goal dell'anno: cambio di campo di De Silvestri, il numero nove aggancia e spara direttamente dalla trequarti; traiettoria mortifera, la traversa salva un attonito Vicario. Flipper al Dall'Ara, non c'è tempo di registrare il predominio di una squadra sull'altra. Proprio quando il Bologna si illude di aver aggiustato l'inerzia, l'Empoli sfiora per ben due volte il vantaggio. La fuga di Stojanovic in campo aperto mette a nudo gli impacci difensivi della banda di Sinisa, fondamentale il recupero in extremis di Soriano che poi ringhia in faccia ai distratti Schouten e Medel. Dal piede dello stesso terzino azzurro nasce in seguito l'occasionissima per Bajrami, abile ad infilarsi alle spalle di Theate ma non altrettanto cinico nell'indirizzare nello specchio il pallonetto. Primo tempo dunque frizzante, seppur privo di vincitori e vinti.

La vittoria al Bologna serve come il pane, impensabile per Sinisa accontentarsi di quanto visto nella parte iniziale. Andreazzoli non si scompone e chiede di proseguire come se niente fosse, con le percussioni costanti dei terzini Stojanovic e Parisi. Si allungano le distanze tra i reparti, il pareggio in fondo non accontenta davvero nessuno. Prime mosse dalla panchina per i due tecnici: nell'Empoli dentro i due nuovi arrivi di gennaio, Verre e Benassi, al posto di Henderson e Bandinelli. Ne beneficiano subito i toscani, proprio il neoentrato Verre va ad un passo dal goal con un pregevole tocco di fino su invito da destra di Bajrami: palla fuori di un soffio. Sul fronte opposto, Mihajlovic sgancia Barrow per Soriano e concede i primi minuti rossoblù a Kasius. Fuori anche Bajrami nell'Empoli, Andreazzoli punta sulla freschezza dell'ex Di Francesco. Il Bologna prova a premere, ma i pericoli li costruisce ancora l'Empoli: Skorupski sventa con prontezza un'incursione da brivido di Zurkowski premiata dall'assist di Pinamonti, poi Di Francesco prende la mira dal limite e scheggia il palo sfiorando una prodezza assoluta. Il debuttante Aebischer e Sansone sono le carte finali rossoblù, fuori Svanberg e Orsolini. Ultimi scampoli aperti ad ogni soluzione, ma entrambe le formazioni denunciano pesanti deficit di energie e lucidità. Lo 0-0 fotografa una parentesi di difficoltà e una crisi di risultati che continua ad attanagliare sia Mihajlovic sia Andreazzoli. Che dire? Buon lavoro ad entrambi.

 

Di seguito, le pagelle della gara.

BOLOGNA (3-5-2)

Skorupski 6.5; Soumaoro 6, Medel 6, Theate 6; De Silvestri 5.5 (69' Kasius 6), Svanberg 5.5 (80' Aebischer s.v.), Schouten 5.5, Soriano 6.5 (69' Barrow 5.5), Vignato 6 (87' Dijks s.v.); Orsolini 5 (80' Sansone s.v.), Arnautovic 6.  all.: Mihajlovic 5.5

 

EMPOLI (4-3-2-1)

Vicario 6; Stojanovic 6.5, Viti 6, S.Romagnoli 6, Parisi 6 (71' Cacace 6); Zurkowski 5.5, Asllani 5.5, Bandinelli 6 (61' Benassi 6); Bajrami 6.5 (71' Di Francesco 6.5), Henderson 5.5 (61' Verre 6); Pinamonti 6.5 (87' La Mantia s.v.).  all.: Andreazzoli 6

 

BOLOGNA-EMPOLI 0-0

14 Apr. 2024 - Francesco Piggioli
7 Apr. 2024 - Francesco Piggioli
1 Apr. 2024 - Francesco Piggioli
15 Mar. 2024 - Francesco Piggioli
9 Mar. 2024 - Francesco Piggioli
3 Mar. 2024 - Francesco Piggioli

Il Bologna preme, ma il muro del Monza regge: altro 0-0

14 Apr. 2024 - Francesco Piggioli

Applausi al bunker, l'attacco però non punge. Notte sospesa a metà del guado per un Bologna incapace di superare la trincea del Monza. Sulla ruota del Dall'Ara esce il secondo 0-0 consecutivo per i rossoblù contro i brianzoli ...

Leggi tutto

Bologna, pari e rimpianti: un buon Frosinone tiene lo 0-0

7 Apr. 2024 - Francesco Piggioli

Sarebbe un punto da non disprezzare, senza quell'occasionissima finale. Il Bologna raccoglie un pareggio in Ciociaria, non scappa via ma continua a muovere la sua splendida classifica. Non la versione più scintillante della truppa di Thiago ...

Leggi tutto